Con grande potenza: la vita e l'opera di Padre Emidio Alessandrini

Il racconto della vita del frate francescano deceduto lo scorso anno edito da Porziuncola e scritto da Valerio Grimaldi

La copertina del volume
Foto: Porziuncola
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Con grande potenza è il titolo del libro che raccoglie i ricordi e le testimonianze sulla vita di padre Emidio Alessandrini. Frate minore, sacerdote e penitenziere presso la basilica di Sant'Antonio a Roma è prematuramente scomparso il 19 aprile 2021. Aveva 64 anni.

Il testo, curato da Valerio Grimaldi per la Casa editrice Porziuncola, racconta tutto ciò mettendo in evidenza le doti del religioso. Intelligenza, generosità ed altruismo erano le costanti del suo vivere.

Lo scritto, che in copertina, presenta la fotografia del sacerdote, è diviso in tre parti: la sua vita, le sue parole, le parole di chi lo ha conosciuto.

Dagli anni della sua frequenza alle attività nella parrocchia di Sant'Achille, l'iscrizione alla Facoltà di Medicina fino ad approdare all'ingresso tra i francescani sono alcuni dei dati salienti del suo percorso. Le pagine scorrono veloci e rapide, parlando dell'entusiasmo e di quel modo di essere che lo rendeva speciale.

Tra i testi raccolti brilla “Il mio piccolo testamento”, l'omelia pronunciata per i trent'anni di sacerdozio: “Lo scopo della vita qual è? lo spiega Gesù: Siate perfetti come è perfetto il Padre vostro, che manda sole e pioggia sui buoni e sui cattivi, sui giusti e sugli ingiusti (cfr. Mt.5,45,48): ed in un passo parallelo dice: Siate misericordiosi, siate perfetti (Lc 6,36). Dunque lo scopo è assomigliare meglio che possiamo, nell'amore e nelle opere, a Colui che ci ha creato”(pag.49).

Innamorato del carisma dell'Ordine ne parlava spesso illustrando la bellezza e la ricchezza che riesce a offrire ai fedeli che ne seguono la spiritualità. Nelle conversazioni emergeva, sempre, il volto di un autentico francescano che riusciva: “a far vedere l'attualità del Poverello di Assisi nella vita di oggi”(pag.93).

Uomo di cultura e di ascolto, moltissime le attestazioni di stima che ne ricordano l'affabilità, la bontà d'animo e la sapiente allegria in grado di mettere a proprio agio gli interlocutori.

Una vita piena fatta di apostolato, di impegni nella Pastorale vocazionale dell'Ordine e nell'ascolto ai problemi delle persone che trovavano in lui un supporto. Sempre disponibile, ogni preoccupazione o domanda trovava una risposta ed un accoglienza tale che si tornava a trovarlo.

La lettura del vangelo è stata la sua costante ed il consiglio che dava con cuore aperto come soluzione alle incognite dell'esistenza. Conoscere Gesù -ripeteva- è tutto.

Dal 2006 era di comunità a Roma. Spesso in confessionale per diverse ore ascoltava ed accoglieva le persone. Tanti i volti incrociati e le storie sentite. Moltissimi gli appuntamenti per essere presente alla realtà dei fratelli. Con tutti era sorridente e disponibile.

La sera nella messa vespertina celebrata nella cappella del Santissimo Sacramento offriva sempre qualche spunto di meditazione al vangelo. Parole semplici e brevi che aprivano la vista su un mondo inesplorato e facevano riflettere sul quel dono che padre Emidio sapeva diffondere la fede.

Nel tempo rimanevano indelebili ed aiutavano nel cammino, alle volte,  in salita del domani.

Il testo diviene così compagno fedele di viaggio, ed una preziosa compagnia nella vita di chi ha conosciuto padre Emidio e per chi vuole avvicinarsi alla testimonianza di questo francescano che sapeva non solo confortare ma amare insegnando la potenza delle fede nella semplicità di tutti i giorni.

 

Con grande potenza

La vita e la testimonianza di padre Emidio Alessandrini,

Edizioni Porziuncola, Assisi, 2022, pagine 150, 15 euro.

Ti potrebbe interessare