Coronavirus, in Bangladesh grave l'Arcivescovo di Chittagong

Monsignor Costa - 69 anni - è ricoverato in terapia intensiva

L'Arcivescovo Moses M. Costa
Foto: Asianews
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

L’agenzia Asianews riferisce che l’Arcivescovo di Chittagong, in Bangladesh, Monsignor Moses M. Costa è stato ricoverato in ospedale in terapia intensiva lo scorso 13 giugno e versa in gravi condizioni dopo essere stato infettato dal coronavirus.

In ospedale – ma per un attacco di febbre Dengue – anche il Cardinale Patrick D’Rozario, Arcivescovo di Dacca.

Monsignor Costa ha 69 anni. Ordinato presbitero nel 1981, è stato nominato da Giovanni Paolo II Vescovo di Dinajpur nel 1996. Nel 2011 Benedetto XVI lo ha trasferito a Chittagong.

In Bangladesh – secondo quanto riporta Asianews – la situazione è seria per l’epidemia di coronavirus: il governo locale ha deciso di tenere le scuole chiuse fino al 6 agosto e ha istituito alcune zone rosse isolandole per l’alto tasso di infezione.

Ti potrebbe interessare