Coronavirus, tutte le nazioni potranno essere consacrate ai Sacri Cuori di Gesù e Maria

Il segretario generale della Conferenza episcopale portoghese spiega al gruppo ACI la procedura da seguire

Nostra Signora di Fatima
Foto: Daniel Ibanez CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Dinanzi alla pandemia di coronavirus tutte le nazioni che ne faranno formalmente richiesta domani, mercoledì 25 marzo solennità dell'Annunciazione del Signore, potranno essere consacrati al Sacro Cuore di Gesù e al Cuore Immacolato di Maria nel Santuario di Fatima. A spiegarlo ad ACI Digital - l'agenzia del gruppo ACI in lingua portoghese – è stato P. Manuel Barbosa, segretario generale della Conferenza episcopale portoghese.

In un primo momento erano stati i vescovi portoghesi a decidere la consacrazione del loro Paese. Immediata è stata la decisione analoga della Conferenza episcopale spagnola.

“Il presidente della Conferenza episcopale o il segretario dell'Episcopato locale, a nome del presidente, devono – spiega P. Barbosa - inviare un messaggio di posta elettronica al presidente dell'episcopato portoghese, il Cardinale Manuel José Macário do Nascimento Clemente o al segretario generale, P. Manuel Joaquim Gomes Barbosa, all’indirizzo e-mail cep.sgeral@ecclesia.pt. Si può anche entrare in contatto telefonico al numero   +351 218855460, tra le 9:30 e le 13:00 e le 14:00 fino alle 17:30 (ora del Portogallo). Le richieste saranno esaminate e approvate dal Cardinale Clemente, presidente della CEP e dal Vicepresidente Cardinale António Marto, Vescovo di Leiria-Fátima”.

Mercoledì sera il Cardinale Marto presiederà la recita del Rosario a cui seguirà la consacrazione della penisola iberica e dei paesi che aderiranno al Sacro Cuore di Gesù e al Cuore Immacolato di Maria. A presiedere l’atto di consacrazione sarà il Cardinale Clemente, Patriarca di Lisbona.

Ti potrebbe interessare