Cosa fa la diocesi di Roma nell’anniversario di Lourdes?

La grotta di Massabielle, dove la Vergine Immacolata Concezione apparve a Bernadette Soubirous nel 1858
Foto: Santuario di Lourdes
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

È il 160esimo delle apparizioni di Lourdes, e per questo l’11 febbraio sarà una giornata particolare per il Vicariato di Roma.

Giornata Mondiale del Malato, l’11 febbraio vedrà a San Giovanni in Laterano un intenso pomeriggio che comincerà alle 16.30 con il rosario presieduto dal vescovo Paolo Ricciardi, delegato della pastorale sanitaria della Diocesi di Roma.

Alle 17,30, l’arcivescovo Angelo De Donatis, vicario generale del Papa per la diocesi dei Roma, celebrerà la Messa, mentre alle 18,30 avrà luogo la tradizionale fiaccolata, che un tempo si faceva su via della Conciliazione, verso la Basilica di San Pietro.

Il tema pastorale del Santuario di Lourdes per il 2018 è un passo del Vangelo di Giovanni, riferito alle nozze di Cana: “Fate tutto quello che vi dirà”. Si legge sul sito dell’Opera Romana Pellegrinaggi, che organizza diversi pellegrinaggi durante l’anno verso il santuario mariano più visitato al mondo, che “le parole di Maria ai servi durante le nozze di Cana  sono un'occasione nuova e propizia per incontrare il Signore attraverso l'amore dell'Immacolata Concezione”.

La prima apparizione nella grotta di Massabielle data l’11 febbraio del 1858, 160 anni fa. Subito, intorno a Bernadette si radunò una grandissima folla. Alla sesta apparizione, il 21 febbraio, Bernadette è seguita da circa cento persone. Alla quindicesima, il suo seguito sarà di circa ottomila persone. E i treni bianchi per Lourdes partono ormai da più di un secolo.

Ti potrebbe interessare