Così la Germania ha detto addio al “suo” Papa

Il 10 gennaio la messa di requiem solenne nel duomo di Regensburg

Benedetto XVI con il coro dei "Passerotti della Cattedrale"
Foto: Diocesi di Regensburg
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Alle ore 11, poco prima della fine della Messa solenne di esequie celebrata in piazza San Pietro da Papa Francesco per il Papa Emerito Benedetto XVI, su disposizione della Conferenza Episcopale Tedesca (CET) le campane delle ventisette diocesi della Repubblica Federale hanno suonato per dare l’addio al pontefice tedesco.

Il Ministro dell’Interno della Germania, Nancy Faeser, ha disposto bandiere a mezz’asta in tutti gli edifici pubblici del Paese. Bandiere listate a lutto invece nel Bayern (il Land di origine di Papa Ratzinger, nato a Marktl nel 1927) e nel Nord Reno-Vestfalia.

Un libro ufficiale delle condoglianze è stato aperto da lunedì 2 fino a mercoledì 4 gennaio presso la Nunziatura Apostolica di Berlino. Il vescovo Georg Bätzing, presidente della Conferenza dei vescovi tedeschi, e il nunzio apostolico in Germania Nikola Eterović lo hanno firmato per primi a nome della Chiesa cattolica in Germania. Successivamente le persone hanno potuto firmarlo per tre giorni dalle ore 10 alle 17. In molte altre città è stato allestito un libro delle condoglianze. Per esempio nella cattedrale di Limburgo, nella sede della CET e nel duomo di San Martino nella ex capitale federale Bonn.

Sul sito web della CET è stata allestita una pagina in onore di Benedetto XVI dove, oltre a trovare notizie sulla vita, sulle opere e sul Pontificato del Papa Emerito, è possibile esprimere il proprio cordoglio accendendo candele virtuali. A giudicare dalla geolocalizzazione delle candele accese, l’affetto dei fedeli tedeschi si concentra ovviamente di più nel Bayern, Land dove Joseph Ratzinger ha avuto i natali e dove aveva prestato servizio come Arcivescovo di Monaco e Frisinga. 

Significativa la pagine della diocesi di Regensburg con una serie di magnifiche foto. Una messa da Requiem  sarà celebrata a Ratisbona il 10 gennaio 2023 alle ore 18. Dalla morte del Papa emerito, la diocesi di Ratisbona ha innalzato per sette giorni le bandiere del lutto. Fino al funerale oggi a Roma,  è stat recitato il rosario quotidianamente  nella cattedrale di Ratisbona. Il 10 gennaio 2023, alle 18:00, il vescovo Rudolf Voderholzer celebrerà un requiem per i defunti nella cattedrale di San Pietro a Ratisbona. 

Le esequie di Benedetto XVI a piazza San Pietro sono state trasmesse in diretta dal canale ZDF. Il lutto per la scomparsa del pontefice tedesco proseguirà nei prossimi giorni, quando in tutte le diocesi tedesche verrà celebrata una Messa di requiem per il Papa Emerito.

Il cardinale Christoph Schönborn, arcivescovo di Vienna, e il cardinale Kurt Koch, prefetto del Dicastero per la promozione dell'unità dei cristiani, hanno proposto di elevare Benedetto XVI al titolo di “dottore della Chiesa”.

Ti potrebbe interessare