Dal 18 al 20 settembre torna il Cortile di Francesco

Si terrà dal 18 al 20 settembre ad Assisi la sesta edizione del Cortile di Francesco dal titolo “Oltre i confini”

Locandina sesta edizione
Foto: Cortile di Francesco
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Si terrà dal 18 al 20 settembre ad Assisi la sesta edizione del Cortile di Francesco dal titolo “Oltre i confini” . Ambiente, economia, architettura, francescanesimo, filosofia e arte sono alcune delle aree tematiche che verranno affrontate negli incontri reinventati per questa edizione speciale che prevede interventi in presenza e in streaming, a causa della pandemia.

Svelati i primi nomi dei partecipanti: il Direttore della Galleria degli Uffizi di Firenze, Eike Schmidt, la Presidente del WWF Italia, Donatella Bianchi, il Direttore Generale OMS, Tedros Adhanom Ghebreyesus (in collegamento da Ginevra), l’economista, Tito Boeri (in collegamento da Milano), lo storico, Franco Cardini, il professore Filosofia e Etica dell’informazione all’Oxford University, Luciano Floridi, e il Direttore de L’Espresso, Marco Damilano.

Un comunicato stampa ufficiale fa sapere che l’edizione 2020, dal titolo “Oltre i confini”, prenderà il via il 18 settembre alle 17 con la mostra "Francescanesimo e Economia" con un incontro al quale parteciperà il Custode del Sacro Convento di Assisi, padre Mauro Gambetti, che aprirà ufficialmente il Cortile di Francesco.

Il programma e tutte le informazioni su come partecipare sono disponibili sul sito www.cortiledifrancesco.it 

L'evento è organizzato dal Sacro Convento di Assisi e dell'Associazione Oicos riflessioni, in collaborazione con il Pontificio Consiglio della cultura e con il sostegno della Regione Umbria, punta ad offrire uno spazio di incontro alternativo oltre i confini.

"Il Cortile di Francesco potrà essere un’occasione per riflettere e confrontarsi su quanto sta accadendo nel mondo. Il Covid sta cambiando il nostro modo di vivere –ha dichiarato il direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato - e affrontare la quotidianità. È necessaria maggiore responsabilità da parte di tutti nelle relazioni sociali così come nella politica nazionale ed internazionale per porla al servizio dell’uomo. Vogliamo salvaguardare un confine o una persona?".

Ti potrebbe interessare