Dal Sinodo alla GMG: sono sempre i giovani al centro della Chiesa di Francesco

Letizia e suo marito, sposati da Papa Francesco
Foto: VG / ACI Stampa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Alla Giornata Mondiale della Gioventù a Panama c’è anche una volontaria che ha partecipato alla stesura del documento finale del Pre-Sinodo. È una continuità imprescindibile quella del Sinodo dei vescovi – per la prima volta sui giovani - e l’incontro mondiale della gioventù. Letizia Schafer è la volontaria che si occupa dei social media per la GMG 2019 e Papa Francesco stesso ha celebrato il suo matrimonio. ACI stampa l’ha intervistata a Panama:

Letizia tu hai partecipato al Sinodo dei Vescovi di Ottobre e hai contributo alla stesura del documento del Pre Sinodo. Cosa ti è rimasto di questa esperienza?

Io ero nella squadra dei social media e posso confermare che tutti i giovani sono stati ascoltati, accolti e hanno partecipato davvero. Erano tre versioni di questo documento. I giovani hanno la sete della verità, e cercano qualcosa di positivo e di grande, anche se non sono della stessa nostra fede. Io e altri giovani abbiamo anche inserito nel documento la parte sull’accompagnamento al matrimonio, perché in tanti posti del mondo non c’è una preparazione adeguata. Io stavo vivendo proprio in quel momento la preparazione del matrimonio.

Tu sei stata spostata da Papa Francesco?

Si è stata una bellissima esperienza. Eravamo preparati davvero bene, anche il Papa lo ha detto!

Dal Sinodo alla GMG. I giovani sono sempre al centro del Pontificato di Papa Francesco…

Si è vero, lui ci tiene molto ai giovani e ci incoraggia ad essere i protagonisti della nostra storia. Non dobbiamo essere “giovani divano”, quelli che restano a casa senza fare nulla, ma dobbiamo uscire e cercare altri giovani. Noi siamo venuti dalla Svizzera, io spero che tutti i capi di Stato ascoltino quello che dice il Papa. Vorrei che le autorità fossero disponibili proprio come Papa Francesco!

 

 

 

 

 

 

 

 

Ti potrebbe interessare