Dalla Spagna e dall' Irlanda le due proposte di dottrina sociale premiate in Vaticano

Quinta edizione del Premio Internazionale “Economia e Società” della Fondazione Centesimus Annus - Pro Pontifice

Palazzo della Cancelleria
Foto: pd
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Recovering Common Goods, di Patrick Riordan (Dublin, Veritas 2017) e Ecología integral; La recepción católica del reto de la sostenibilidad. 1891 (Rerum Novarum) – 2015 (Laudato Sì), di Jaime Tatay (Madrid, Bibioteca de Autores Cristianos, BAC 2018) sono le due opere che hanno vinto la quinta edizione del Premio Internazionale “Economia e società” promosso dalla Fondazione Centesimus Annus – Pro Pontifice, per la sezione “Pubblicazioni in dottrina sociale”.

Il Premio, corrispondente ad un importo complessivo di 20mila euro, viene conferito ogni due anni ad opere che si contraddistinguono per un contributo originale all’approfondimento e all’applicazione della Dottrina sociale della Chiesa e sono di riconosciuta solidità dottrinale, nonché comprensibile al grande pubblico. 

Il Premio sarà conferito quest’anno nel corso di una cerimonia che avrà luogo giovedì 16 dicembre dalle 16:30 alle 18:30 presso il Palazzo Cancelleria. La cerimonia sarà presieduta dal Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato vaticano; l’intervento introduttivo sarà a cura di Anna Maria Tarantola, Presidente della Fondazione Centesimus Annus – pro Pontifice; il Cardinale Reinhard Marx, Arcivescovo di Monaco e Frisinga presenterà le opere vincitrici; la riflessione sul tema riguardante il Premio di quest’anno sarà svolta dal Cardinale Silvano Maria Tomasi, Delegato speciale per il Sovrano Ordine di Malta. 

Durante la stessa cerimonia saranno premiati anche i vincitori delle prime due borse di studio a giovani ricercatori del valore di 10.000 e/o 20.000 euro. Questo premio è una novità per l’iniziativa Economia e Società, ed è riservato a giovani ricercatori di età non superiore ai 35 anni. 

A partire dall'anno accademico 2021/2022, essi dovranno frequentare corsi di perfezionamento e/o di ricerca presso Università o Istituti Superiori/Scuole di Alta Formazione rivolti allo studio ed all'applicazione di nuovi modelli di sviluppo socio-economico che, in linea con i principi della Dottrina Sociale della Chiesa, siano inclusivi, solidali e sostenibili.

 I vincitori di questa prima edizione delle borse di studio sono Sofia Horsfall ed Erminia Florio. Il progetto di ricerca della dott.ssa Sofia Horsfall presso l'Università La Sapienza di Roma è incentrato su “The role of financial institutions in promotion ESG integration towards an holistic impact assessment.” Il progetto di Erminia Florio si concentra su “The effect of information campaigns on students’ intention to migrate: Evidence from Senegal.” La dott.ssa Florio è attualmente titolare di un Postdoctoral Fellow, presso HEC Montreal, dopo essersi laureata presso l'Università di "Tor Vergata" a Roma.

Ti potrebbe interessare