Dalle diocesi, dalle feste patronali al Congresso Eucaristico Nazionale

La diocesi di Matera-Irsina, in queste ore, ha confermato che il Congresso si terrà dal 22 al 25 settembre con la presenza di papa Francesco nell’ultimo giorno

Il logo del Congresso Eucaristico Nazionale
Foto: Congresso Eucaristico Nazionale
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Nelle diocesi italiane, in questa calda estate, le attività non mancano come non mancano momenti di festa e di preparazione al prossimo Congresso Eucaristico nazionale che si svolgerà, nel mese di settembre, a Matera. La diocesi di Matera-Irsina, in queste ore, ha confermato che il Congresso si terrà dal 22 al 25 settembre con la presenza di papa Francesco nell’ultimo giorno. “A fronte di notizie circolate nei giorni scorsi e destituite di ogni fondamento” la diocesi precisa che “le uniche informazioni attendibili riguardo il Congresso eucaristico nazionale che si terrà a Matera dal 22 al 25 settembre sono quelle diramate dalla Curia stessa per il tramite dell’Ufficio Comunicazioni sociali della diocesi di Matera-Irsina”. La diocesi evidenzia che “fin dal momento dell’annuncio ufficiale della data delle elezioni politiche fissate al 25 settembre, l’arcivescovo Antonio Caiazzo ha preso contatti con la Presidenza della Cei e con gli organismi preposti della Santa Sede per valutare cosa questo comportasse ai fini della celebrazione del Congresso. Rassicurati dalla Presidenza del Consiglio dei ministri e dal ministero degli Interni il Comitato nazionale e quello diocesano hanno continuato a lavorare per la preparazione del Congresso”.

Festa ieri sera nella diocesi di Viterbo per l’apertura della causa di beatificazione e canonizzazione di Luigi Brutti, morto a Viterbo il 19 agosto 2011. A presiederla il vescovo Lino Fumagalli. A Mazara del Vallo ieri l’annuncio della nomina del nuovo vescovo. Arriva, su nomina del Papa, dalla diocesi di Noto: si tratta di don Angelo Giurdanella, 66 anni, attuale Vicario generale della Diocesi di Noto che nel suo primo messaggio alla nuova diocesi evidenzia la “consapevolezza che la nostra vita è totalmente nelle mani di Dio ed è dono per altri”.  “Mi ritrovo – scrive - adesso con una profonda e intensa gratitudine, anzitutto al Signore, datore di tutti i doni (cfr. Gc 1,17). Egli mi chiede di seguirlo anche ora e, in una forma sempre più radicale, a mettere la mia vita al servizio del suo Vangelo e di quanti mi siete stati affidati attraverso il mandato di Papa Francesco che ha benevolmente riposto in me la sua fiducia. Anche a lui va la mia gratitudine, mentre gli rinnovo la mia fedeltà e obbedienza” aggiungendo  che “se un passo deve ritmare il percorso che ci attende sarà il passo degli ultimi, degli ‘scarti’ della nostra società, di chi stenta perché piccolo e fragile”.

Ad Assisi, intanto, ci si prepara alla festa del Perdono. La diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino organizza il “Perdono degli assisani”, antica tradizione In occasione della solennità dell’indulgenza della Porziuncola: il1 agosto in mattinata, pellegrinaggio a piedi dal centro della città fino a Santa Maria degli Angeli. Il ritrovo alle 5,30 davanti alla chiesa di Santa Maria sopra Minerva in piazza del Comune ad Assisi; da lì si arriverà all’antica via mattonata per poi raggiungere la Porziuncola. Alle ore 7 ci sarà la santa messa nella Basilica di Santa Maria degli Angeli. Alle ore 11 il ministro generale dell’Ordine dei frati minori, padre Massimo Fusarelli, presiederà la solenne celebrazione eucaristica che terminerà con la processione di “Apertura del Perdono”: da quel momento, le ore 12 del 1° agosto, fino alle ore 24 del 2 agosto, l’Indulgenza plenaria concessa alla Porziuncola quotidianamente si estende a tutte le chiese parrocchiali sparse nel mondo e anche a tutte le chiese francescane. Alle ore 18,30 primi vespri. Seguirà l’offerta dell’incenso da parte del sindaco di Assisi, Stefania Proietti. La tradizionale veglia di preghiera serale alle 20,45 sarà guidata da padre Luciano De Giusti, ministro provinciale dei Frati Minori di Abruzzo-Lazio. Il 2 agosto messa solenne alle ore 11.30 presieduta dal card. Angelo Bagnasco, arcivescovo emerito di Genova. A partire dalle ore 14.30 i giovani e le famiglie della 40a Marcia Francescana “Infinitamente buono”, provenienti da tutte le regioni d’Italia e da alcune nazioni estere, dopo una settimana di cammino varcheranno la porta della Porziuncola. Il Ministro Provinciale dei Frati Minori di Umbria e Sardegna, padre Francesco Piloni, presiederà alle ore 19 i vespri solenni del Perdono. Domani, in Sardegna, la conclusione del Seminario estivo di studio per giovani amministratori sul tema “Il compito delle comunità locali nella promozione della transizione ecologica e del turismo conviviale alla luce della Dottrina sociale della Chiesa”. A concludere l’arcivescovo Giuseppe Baturi, segretario generale della Cei.

Ti potrebbe interessare