Diego Lainez, il primo successore di S. Ignazio alla guida della Compagnia di Gesù

Tra i vari incarichi assunti anche quello di teologo al Concilio di Trento

Padre Diego Lainez SI
Foto: pubblico dominio
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il 19 gennaio 1565 spirava a Roma padre Diego Lainez. Sacerdote, gesuita e primo Preposito generale della Compagnia di Geù, la sua esistenza fu un continuo procedere per la diffusione di quel Regno presente nel cuore dell'uomo.

Nato nel 1512 ad Almazan, in Castiglia, inizia la formazione primaria laureandosi poi in arti. Secondo gli usi del tempo nel 1533 si reca a Parigi per perfezionare gli studi.

In collegio incontra Sant'Ignazio di Loyola che, anche lui studente, accortosi della fede del giovane castigliano, lo vuole compagno per la fondazione della Compagnia di Gesù.

Il 15 agosto 1534 nella cappella di Montmartre Diego Lainez ed i primi compagni fanno voto di andare a Gerusalemme in povertà per seguire più da vicino Cristo.

Giunto a Venezia ed infine stabilitosi a Roma con il Santo inizia una fitta rete di attività, volte ad offrire una risposta ai molti problemi che nel quotidiano si vedevano.

L'assistenza ai malati, una scuola pubblica che poi sarà il Collegio Romano e l'assistenza alle prostitute fu il primo modo di mettere in pratica quei principi appresi alla scuola degli Esercizi spirituali.

Dotato di talenti non comuni il Pontefice lo vuole professore di teologia alla Sapienza. E' il 1538.

Predicatore apostolico ed incaricato di diversi impegni di natura diplomatica, è solerte e sapiente, presentando le necessità della Chiesa come importanti da salvaguardare per la salvezza delle anime.

Teologo al Concilio di Trento discute gli importati punti con fedeltà alla lettera evangelica.

Dopo la morte di Sant'Ignazio viene eletto Preposito generale. Scelto per l'importante carica fu un servitore fedele delle Costituzioni della Compagnia di Gesù, rafforzando ovunque gli esempi ed il modo di governare appreso dal santo.

Alla guida dei Gesuiti per sei anni diffonde la spiritualità degli Esercizi spirituali, come parte della vita cristiana e di quel percorso che per ogni uomo termina in cielo.

Ti potrebbe interessare