Advertisement

Giorgia Meloni da Papa Francesco: Ucraina, natalità e migrazioni sul tavolo

E’ durato poco più di mezz’ora il colloquio tra Papa Francesco e il Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana Giorgia Meloni

 | Vatican Media | Vatican Media

E’ durato poco più di mezz’ora il colloquio privato tra Papa Francesco e il Presidente del Consiglio dei Ministri italiano Giorgia Meloni. Il Pontefice e la prima donna capo di un governo italiano si erano già brevemente incontrati lo scorso 5 gennaio, al termine dei funerali di Benedetto XVI.  

Dopo essere stata ricevuta dal Pontefice, Meloni ha poi incontrato il Cardinale Parolin, Segretario di Stato, e l’Arcivescovo Gallagher, Segretario per i Rapporti con gli Stati.

“Durante i cordiali colloqui in Segreteria di Stato sono state sottolineate le buone relazioni bilaterali e si è fatto cenno ad alcune questioni relative alla situazione sociale italiana, con particolare riferimento ai problemi legati alla lotta alla povertà, alla famiglia, al fenomeno demografico e all’educazione dei giovani. Nel prosieguo della conversazione sono state prese in esame tematiche di carattere internazionale, con speciale riferimento all’Europa, al conflitto in Ucraina e alle migrazioni”, il testo della nota diffusa dalla Sala Stampa della Santa Sede.

Malgrado i toni concilianti del comunicato vaticano, le posizioni sulle politiche migratorie del nuovo Governo italiano – che si fonda su una coalizione di destra che ha vinto le elezioni anticipate dello scorso settembre - non sono in linea con quelle del Papa. Anche recentemente infatti il Ministro dell’Interno Piantedosi ha usato la linea dura sulla questione degli sbarchi da navi che avevano provveduto a recuperare migranti nel canale di Sicilia, redistribuendo verso nord i punti di sbarco oltre la Sicilia e la Calabria. Ed è nota anche la tensione – arrivata quasi allo scontro diplomatico – tra Italia e Francia sul medesimo problema.

Sul tema delle politiche migratorie anche la Conferenza Episcopale Italiana, nonostante le parole di circostanza usate a più riprese dai vertici dei vescovi italiani nei confronti del nuovo governo, guarda ancora – almeno su questo argomento - con molta prudenza verso Palazzo Chigi.

Advertisement

Sono invece pressoché coincidenti le posizioni sul tema – accennato dal comunicato – del fenomeno demografico. Il Papa più volte ha denunciato quello che ha chiamato inverno demografico, anche in riferimento diretto all’Italia. Il tema è sentito anche da Meloni che nella formazione del Governo ha deciso di appaltare le politiche della natalità al ministero della Famiglia, assegnato ad Eugenia Maria Roccella.