Giornata Mondiale dei poveri: ecco le iniziative

Giornata Mondiale dei poveri: torna il presidio sanitario in Piazza San Pietro e il pranzo in Aula Paolo VI

Il Papa con un povero al Presidio Sanitario
Foto: Vatican Media / ACI group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Giunge alla sua terza edizione la Giornata Mondiale dei Poveri, istituita da Papa Francesco. Anche in questa edizione saranno diverse le iniziative "per dare un segno di attenzione ed inclusione verso le persone che quotidianamente vivono ai margini della società".

Verrà ripetuta, infatti, l’esperienza del Presidio Sanitario in Piazza San Pietro, una struttura sanitaria polifunzionale allestita nel lato sinistro di Piazza San Pietro, che per una settimana sarà in grado di fornire visite mediche specialistiche, cure, analisi cliniche ed esami strumentali a titolo completamente gratuito per tutte le persone indigenti che normalmente avrebbero enormi difficoltà ad accedere a questo tipo di servizio. "Grazie al supporto di importanti realtà sanitarie e alla diffusione che di anno in anno guadagna l’iniziativa - riporta il comunicato stampa ufficiale dell'evento -  quest’anno sono aumentate le specializzazioni mediche fruibili, che saranno: medicina generale, cardiologia, diabetologia, dermatologia, reumatologia, infettivologia, ginecologia, oculistica, podologia, l’ambulatorio di analisi cliniche, per la vaccinazione antinfluenzale e per le ecografie". La struttura sarà in funzione da domenica 10 a domenica 17 novembre, dalle 8 alle 20 (con delle brevi sospensioni del servizio mercoledì mattina per l’Udienza del Santo Padre e domenica mattina per la preghiera dell’Angelus).

I servizi prestati in questa struttura sono offerti dalla generosità di alcune realtà che hanno già collaborato col Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, organizzatore e promotore dell’evento, insieme ad altre nuove realtà che si sono aggiunte quest’anno. In particolare un aiuto prezioso è venuto oltre che dalla Direzione Sanità ed Igiene dello Stato Città del Vaticano, anche dai rispettivi specialisti dell’Università Cattolica - Policlinico Gemelli, dell’Università di Tor Vergata e del Polo Assistenziale Casa di Cura Santa Famiglia, dell’Azienda Ospedaliera S. Giovanni - Addolorata, dall’ INMP - Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni Migranti ed il contrasto delle malattie della Povertà.

Domenica 17 novembre, alle ore 10:00, Papa Francesco celebrerà la Santa Messa nella Basilica di San Pietro con la presenza dei poveri accompagnati da alcune associazioni di volontariato e aperta a tutto il popolo di Dio. A conclusione è previsto l’ormai consueto Pranzo con Papa Francesco e 1.500 poveri, invitati nell’Aula Paolo VI in Vaticano, allestita per l’occasione a grande sala da pranzo con 150 tavoli, per un pranzo festivo in loro onore. I 1.500 poveri provengono da Roma, dalle diocesi del Lazio, altre che da diverse diocesi d’Italia. Il pranzo è stato gentilmente offerto da Roma Cares. Al termine del Pranzo, a tutti i partecipanti, verranno offerti dei doni: alcune confezioni di pasta, donate da La Molisana e di olio, donato dalla Coldiretti.

Ti potrebbe interessare