GMG, inizia la festa italiana con la messa di Galantino

Nunzio Galantino, segretario generale della Cei,
Foto: www.gmg2016.it
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Figliolanza con Dio e la fratellanza con gli altri uomini sono queste le due dimensioni fondamentale del cristianesimo, e di questo ha parlato Nunzioa Galantino, segretario generale della Conferenza Episcopale italiana ai ragazzi della GMG a Cracovia: “Continuo a domandarmi - he detto- come si possano tenere le mani giunte in preghiera e poi con le stesse mani respingere il fratello che chiede di essere accolto! Continuo a domandarmi come si possa con la stessa bocca invocare il Padre e pronunziare dei “no” decisi e spezzanti di fronte al bisogno del fratello! Continuo a domandarmi come si possa elevare la propria mente a Dio e semmai impegnare la stessa mente a trovare giustificazioni per chiudere il proprio cuore dinanzi a chi è profugo e perseguitato!”.

Ed ha concluso ricordando Papa Francesco: “vogliamo che questa Gmg diventi motivo per “offrire al mondo un nuovo segno di armonia, un mosaico di volti diversi, di tante razze, lingue, popoli e culture, ma tutti uniti nel nome di Gesù, che è il Volto della Misericordia”. L’ascolto delle parole del Santo Padre, che instancabilmente ci richiama a uno stile di audacia, di apertura, di accoglienza e di compassione per gli altri, ci dia la forza di contribuire positivamente alla costruzione di un mondo realmente solidale e di un bene comune fruibile da tutti, che non lasci indietro nessun essere umano, ma riconosca in ognuno un riflesso dell’amore del Creatore”.

Il Papa sarà presente in modo speciale nelle festa dei ragazzi italiani mercoledì sera intervenendo in diretta video durante la serata di musica e spettacolo, pensata per i giovani italiani che si ritroveranno a Cracovia in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù. L’appuntamento è alle 20.30 nel piazzale antistante il Santuario di San Giovanni Paolo II vicino il Santuario della Divina Misericordia. L’evento ‘Live da Cracovia’ organizzato dal Servizio Nazionale di Pastorale Giovanile della Conferenza episcopale italiana. La serata prevede la presenza degli acrobati del Cirko Vertigo,  la musica di grandi artisti di fama internazionale come i Nomadi, Renzo Arbore L’Orchestra Italiana, Simona Molinari. Per finire col ritmo e il coinvolgimento di Valerio Jovine, Moreno e il dj Vincenzo Molino. E ancora tante storie e gesti da vivere. Tra questi, il passaggio dei due segni simbolo delle GMG, la Croce di San Damiano e la Madonna di Loreto, che saranno consegnati ai giovani polacchi dalle mani dei loro coetanei italiani.

Il Papa verso le 21 sarà affacciato alla famosa finestra dell’ Arcivescovado di Cracovia da dove Giovanni Paolo II per anni ha salutato i giovani. Ad attenderlo saranno soprattutto i ragazzi disabili, poi nelle sere seguenti si alterneranno i giovani sposi, i senza tetto e altri gruppi insieme ovviamente a tantissimi ragazzi.

 

Ti potrebbe interessare