I Decani del Sacro Collegio: il Cardinale Joseph Ratzinger

Decano dal 2002 al 2005, è stato eletto Papa alla morte di Giovanni Paolo II con il nome di Benedetto XVI

Paolo VI impone la berretta rossa al Cardinale Ratzinger
Foto: Fondazione Vaticana Joseph Ratzinger - Benedetto XVI
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Dopo le dimissioni del Cardinale Gantin, è il Cardinale tedesco Joseph Ratzinger a succedergli quale Decano del Sacro Collegio il 30 novembre 2002.

Nato a Marktl am Inn, in Baviera, il 16 aprile 1927, al termine della II Guerra Mondiale viene ordinato sacerdote il 29 giugno 1951.

Nel 1953 consegue a Monaco di Baviera il dottorato in teologia e due anni dopo raggiunge l’abilitazione all’insegnamento: diventa così docente di teologia fondamentale a Monaco, di teologia dogmatica a Frisinga e successivamente a Bonn e a Munster.

Nel 1962 accompagna il Cardinale Arcivescovo di Colonia Frings al Concilio Vaticano II come perito.

Dal 1966 insegna a Tubinga e poi a Ratisbona.

Il 24 marzo 1977 Papa Paolo VI lo elegge Arcivescovo metropolita di Monaco e Frisinga e il 27 giugno successivo viene creato Cardinale di Santa Romana Chiesa, del titolo di Santa Maria Consolatrice al Tiburtino.

Il 25 novembre 1981 Giovanni Paolo II lo chiama in Vaticano, nominandolo Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede e contestualmente Presidente della Commissione Teologica Internazionale e Presidente della Pontificia Commissione Biblica.

Il 5 aprile 1993 viene promosso all’Ordine dei Vescovi, della Chiesa suburbicaria di Velletri-Segni e nel 1998 diventa Sottodecano del Sacro Collegio.

Il 30 novembre 2002 diventa Decano del Collegio Cardinalizio, assumendo il titolo della Chiesa suburbicaria di Ostia.

Il 29 giugno 2003 riceve il pallio da Giovanni Paolo II.

Alla morte di Giovanni Paolo II il 2 aprile 2005, viene eletto Romano Pontefice nel successivo conclave: è il 19 aprile 2005. Era dal 1555 che un Decano del Sacro Collegio non veniva eletto Papa: l’ultimo fu il Cardinale Carafa, divenuto Paolo IV.

Il 28 febbraio 2013 rinuncia al pontificato diventando Papa emerito.

Ti potrebbe interessare