I Vescovi del Venezuela da Papa Francesco in visita ad limina

Il Cardinale Porras Cardozo, Amministratore Apostolico di Caracas
Foto: Daniel Ibanez CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

I Vescovi della Conferenza Episcopale del Venezuela sono a Roma per incontrare Papa Francesco per la visita ad limina.

All’ordine del giorno la delicatissima situazione nel Paese sudamericano, letteralmente stritolato da una crisi politica ed economica che sembra non avere vie d’uscita. Il governo del presidente Nicolas Maduro - succeduto a Hugo Chavez - reprime puntualmente ogni tentativo di opposizione e la Chiesa locale cerca di essere protagonista di una difficile mediazione. Più volte Papa Francesco ha lanciato appelli per il Venezuela, scrivendo anche una lettera alla Conferenza Episcopale venezuelana nel maggio 2017.

Attualmente la Chiesa Venezuelana è strutturata in 9 arcidiocesi, 26 diocesi suffraganee, 3 vicariati apostolici, 1 ordinariato militare e 2 esercati di rito orientale. 

Su un totale di circa 28 milioni di abitanti, i cattolici venezuelani sono circa 25 milioni. 

La Conferenza Episcopale locale è guidata dal gennaio scorso dall’Arcivescovo di Maracaibo, Monsignor José Luis Azuaje Ayala. Il Venezuela inoltre annovera due cardinali elettori nel Sacro Collegio: il Cardinale Jorge Liberato Urosa Savino, Arcivescovo emerito di Caracas e il Cardinale Baltazar Enrique Porras Cardozo, neo amministratore apostolico di Caracas, già Arcivescovo di Merida. 

I rapporti diplomatici tra la Santa Sede e il Venezuela risalgono al XIX Secolo, mentre la Nunziatura Apostolica è stata eretta nel 1920. L’attuale Nunzio Apostolico è l’Arcivescovo Aldo Giordano. Tra i suoi predecessori si contano numerosi Cardinali di Santa Romana Chiesa, tra i quali figurano  Francesco Marchetti Selvaggiani, Sergio Pignedoli, Luigi Dadaglio, Leonardo Sandri e Pietro Parolin, attuale Segretario di Stato. 

Ti potrebbe interessare