I Vescovi del Vietnam in visita ad Limina dal Papa

Il Cardinale Pierre Nguyên Văn Nhon, Arcivescovo di Hà Nôi
Foto: tonggiaophanhanoi.org
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco ha ricevuto stamane in udienza i Vescovi della Conferenza Episcopale del Vietnam, giunti a Roma per la visita ad Limina.

La Chiesa Cattolica Vietnamita - tra quelle più perseguitate nel corso del XX Secolo - si struttura attualmente in 3 arcidiocesi (Hanoi, Huê e Hô Chí Minh) e 23 diocesi suffraganee. Le parrocchie presenti nel Paese asiatico sono circa 2200 mentre i seminari sono 6.

Secondo recenti stime i cattolici in Vietnam sono circa 8 milioni su una popolazione complessiva di 89 milioni di abitanti.

La Conferenza Episcopale Vietnamita attualmente è presieduta da Monsignor Joseph Nguyên Chi Linh, Arcivescovo di Huê, Amministratore Apostolico “sede vacante et ad nutum Sanctae Sedis” di Thanh Hóa. Nella Chiesa vietnamita - al momento - figurano due cardinali: Pierre Nguyên Văn Nhon, Arcivescovo di Hà Nôi e Jean-Baptiste Pham Minh Mân, Arcivescovo emerito di Hô Chí Minh.

Il Vietnam è uno dei 13 Stati con cui la Santa Sede non ha relazioni diplomatiche ufficiali. Tuttavia dal 2007 è in corso un disgelo tra Hanoi e il Vaticano. In quell'anno la prima visita di un membro del governo vietnamita al Papa. E nel 2011 Papa Benedetto XVI ha nominato Monsignor Leopoldo Girelli - attuale Nunzio in Israele - rappresentante pontificio non-residente per il Vietnam.

La presenza cristiana in Vietnam compare fin dal 1533 grazie all'opera di evangelizzazione di Francescani e Domenicani. Molto attivi negli anni seguenti anche i Gesuiti.

Ti potrebbe interessare