Il Cardinale Bassetti: “I giovani e la Chiesa devono sentirsi sempre più alleati”

Conferenza stampa di presentazione del pellegrinaggio #permillestrade
Foto: VG; ACI STAMPA
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Saranno 195 le diocesi presenti, 40.000 i giovani in cammino e 120 i vescovi partecipanti. Sono questi alcuni numeri del pellegrinaggio #permillestrade dei giovani italiani per i sentieri che portano sino a Roma per l’incontro con Papa Francesco di sabato 11 agosto al Circo Massimo e domenica 12 agosto in piazza San Pietro.

Il Cardinale Gualtiero Bassetti, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento a Palazzo Pio , ha definito il pellegrinaggio dei giovani italiani tra i 16 e i 29 come “un esercito pacifico” che si muove da tutta la penisola verso Roma.

“Noi siamo qui per evocare un fatto che sta riguardando tutta la penisola – osserva il Presidente della CEI – l’estate è un momento forte per la pastorale giovanile, il camminare insieme è formativo per i ragazzi, si aiutano i giovani a condividere con gli altri. Inoltre ci è sembrata l’iniziativa migliore per prepararsi al Sinodo dei giovani del prossimo ottobre. I giovani e la Chiesa devono sentirsi sempre più alleati”.

E’ intenso il programma dell’evento #permillestrade a Roma. Al Circo Massimo l’11 agosto dalle 13 sono attesi almeno 70mila ragazzi. Al termine dell’incontro con il Papa, la festa. Ci saranno domande e risposte e il Papa si fermerà a pregare con loro per la Veglia. I protagonisti della serata saranno poi Alex Britti, Clementino, Mirkoeilcane, Perturbazione, Banda Rulli Frulli, l’evento s’intitola “Vado al Massimo”, ed è organizzato da Tv2000 insieme alla Pastorale giovanile della Conferenza episcopale Italiana.

Dalla mezzanotte di sabato 11 inizia la “Notte Bianca”: le chiese romane sul percorso Circo Massimo-San Pietro resteranno aperte per la preghiera personale e comunitaria, le confessioni e non solo. Tra le tante iniziative quella alla Chiesa del Gesù alle ore 0,30 l’incontro-testimonianza su perdono e giustizia riparativa con le vittime del terrorismo ed ex terroristi guidati da Padre Guido Bertagna.

Poi la domenica mattina ci sarà la Messa presieduta dal Cardinale Gualtiero Bassetti e successivamente il mandato del Papa ai giovani. Al termine della celebrazione di domenica mattina in piazza San Pietro il Pontefice benedirà una statua della Madonna di Loreto e una riproduzione del crocifisso di San Damiano che, dalla Giornata Mondiale della Gioventù del 1987 a Buenos Aires, tradizionalmente sono i doni che la Chiesa italiana offre alla diocesi che organizza la GMG. Quelle benedette domenica da Papa Francesco accompagneranno la spedizione italiana alla GMG di Panama, in programma dal 22 al 27 gennaio 2019.

Don Michele Falabretti, responsabile del Servizio Nazionale per la pastorale giovanile, intervenuto anche lui alla conferenza stampa di presentazione osserva: “ Abbiamo immaginato un’esperienza che segnasse la vita dei giovani. Emerge in loro una certa depressione pastorale. Ma come ci dice il Vangelo, non si può non fare nulla”.

Ad ogni giovane sarà consegnato il kit del pellegrino: una croce da portare al collo, un rosario, una lampada per i luoghi senza luce, un cappello, la borraccia, un piccolo telo in lino che riproduce in scala la Sindone.

Ti potrebbe interessare