Il Cardinale Grech: "Il Papa aprirà il Sinodo il 10 ottobre"

Presso la Sala Stampa della Santa Sede si è tenuta la Conferenza Stampa di presentazione del Documento Preparatorio e del Vademecum per il Sinodo sulla Sinodalità

La conferenza stampa
Foto: Vatican Media / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Presso la Sala Stampa della Santa Sede si è tenuta la Conferenza Stampa di presentazione del Documento Preparatorio e del Vademecum per il Sinodo sulla Sinodalità: due strumenti elaborati dalla Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi per l’animazione della "prima fase dell’itinerario sinodale" in vista della celebrazione della XVI Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi sul tema: “Per una Chiesa sinodale: comunione, partecipazione e missione”. 

Il Cardinale Mario Grech, Segretario Generale della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi, ha aperto la presentazione di questo Sinodo "rivoluzionato" da Papa Francesco

Il Documento Preparatorio vuole essere un aiuto per accompagnare sacerdoti e fedeli in questo nuovo "processo". Un processo diverso dal passato, in un certo senso rinnovato. Con una peculiarità, cioè il suo oggetto la "sinodalità", sarà anche il suo metodo. Di fatto non sarà più un "Sinodo dei vescovi", ma "un'assemblea ecclesiale".

Il Cardinale Mario Grech durante la conferenza stampa commenta: "Il Papa aprirà ufficialmente il Sinodo il 10 ottobre, la domenica successiva, il 17, ogni vescovo avvierà il cammino sinodale nella sua chiesa, cattedrale. Sarà una celebrazione liturgica. Un sinodo che sarà un processo per tappe. Non vogliamo costringere il sinodo ad una dimensione rituale, ma vogliamo affermare la dimensione spirituale di questo cammino della Chiesa".

Il percorso per la celebrazione del Sinodo “Per una Chiesa sinodale: comunione, partecipazione e missione” si articolerà in tre fasi, tra l’ottobre del 2021 e l’ottobre del 2023, passando per una fase diocesana e una continentale, che daranno vita a due differenti "Instrumentum Laboris", fino a quella conclusiva a livello di Chiesa Universale. Saranno sette gli incontri continentali, come specificato durante la conferenza stampa.

Il Cardinale Grech nel suo intervento insiste sul ruolo fondamentale dello Spirito Santo. "Si potrebbe riassumere il cammino sinodale nè con la potenza, nè con la forza, ma con il mio Spirito. Il Sinodo non è un parlamento, non è un gioco delle parti, un Sinodo è un'esperienza. Tutti in ascolto dello Spirito Santo. Non esiste un cammino sinodale senza la luce dello Spirito Santo. Non costringere il Sinodo dentro il meccanismo dello scoop, ciò che il Santo Padre si attende da questo Sinodo è mettere la chiesa tutta in condizione di vivere un'autentica esperienza sinodale", dice ancora il Segretario Generale della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi.

Il Sinodo sarà aperto solennemente il 10 ottobre a Roma e il 17 nelle Chiese particolari, per poi concludersi con l’assise dei vescovi del mondo in Vaticano nel 2023.

 

 

Ti potrebbe interessare