Il Papa accetta la rinuncia del vescovo nigeriano contestato

Papa Francesco
Foto: Daniel Ibanez/ CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Mentre il Papa e alcuni cardinali e vescovi della Curia sono in ritiro ad Ariccia, il lavoro della Santa Sede procede.

Oggi è stata pubblicata la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Ahiara in Nigeria, presentata da monsignor Peter Ebere Okpaleke, e la nomina dell’ Amministratore Apostolico sede vacante et ad nutum Sanctae Sedis della medesima diocesi di monsignor Lucius Iwejuru Ugorji, Vescovo di Umuahia.

La rinuncia arriva a sapere una questione che si trascinava da tempo perché nella diocesi di Ahiara la nomina del vescovo Peter Ebere Okpaleke era stata osteggiata per motivi etnici.

Era intervenuto il Papa e i vescovi della regione avevano inviato una lettera in cui avevano invitato sacerdoti, i religiosi e laici della Diocesi di Ahiara a rispettare le direttive di Papa Francesco e di accettare il Vescovo Peter Ebere Okpaleke come loro ordinario locale, preparandosi al suo insediamento.

Oggi la notizia della rinuncia del vescovo Peter Ebere Okpaleke accettata dal Papa.

Nomina anche in Germania a Freiburg im Breisgau dove monsignor Bernd Joachim Uhl ha rinunciato dall’ufficio di Ausiliare per  motivi di salute. Oggi è stato nominato dal Papa monsignor Peter Birkhofer, del clero della medesima arcidiocesi, finora Direttore dell’Ufficio diocesano per le Missioni, la Liturgia, l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso, nonché Canonico del Capitolo Metropolitano, assegnandogli la sede titolare vescovile di Villamagna di Tripolitania. Birkhofer è nato l’11 giugno 1964 a Immenstaad am Bodensee, nell’arcidiocesi di Freiburg im Breisgau. Ha compiuto gli studi filosofico-teologici a Freiburg. È stato ordinato sacerdote l’11 maggio 1991, incardinandosi nell’arcidiocesi di Freiburg.

In seguito ha continuato la formazione accademica, conseguendo il Dottorato in Teologia presso l’Università di Freiburg. Dal 1993 al 1994 è stato Vice-Parroco nel Decanato di Hechingen-Hohenzollern. Dal 1995 è stato Cappellano di liceo e Rettore del Centro Vocazionale della Conferenza Episcopale Tedesca a Freiburg. Nel 2003 è diventato Vice-Parroco e Cerimoniere della Cattedrale e Amministratore dell’Opera del Duomo. Dal 2010, infine, è Canonico del Capitolo Metropolitano e Direttore dell’Ufficio diocesano per le Missioni, la Liturgia, l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso. Inoltre è Presidente del circolo ecumenico Arbeitskreis Christlicher Kirchen del Baden-Württemberg.

Inoltre è stato pubblicato oggi l’assenso del Santo Padre alla nomina del Reverendo Charles Georges Mrad a Vescovo di Curia della Chiesa Patriarcale di Antiochia dei Siri. Charles Georges Mrad è nato a il 15 aprile 1969 a Beirut.  Dopo gli studi istituzionale nel Seminario di Charfet, ha conseguito la Licenza in teologia presso l’Università Saint-Esprit di Kalish e quella in Diritto Civile presso l’Università “La Sagesse”di Beirut. Nel 2003 ha ottenuto il Dottorato in Diritto Canonico presso la Pontificia Università Lateranense. È stato ordinato il 18 luglio 1993 per l’Eparchia Patriarcale dove, finora, ha svolto il ministero di Parroco, professore universitario e Giudice presso il Tribunale Patriarcale. Parla correntemente l’arabo, il siriaco, il francese, l’inglese e l’italiano.

Ti potrebbe interessare