Il Papa ai piccoli del Centro per l'autismo: "Ognuno di noi è bello agli occhi di Dio"

Il Pontefice riceve i bambini autistici dell’Ambulatorio Sonnenschein

Il Papa incontra i responsabili e gli ospiti del Centro "Sonnenschein"
Foto: Vatican Media / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

"La vostra casa si chiama Sonnenschein, cioè lo splendore del sole. Posso immaginare perché i responsabili hanno scelto questo nome. Perché la vostra casa sembra un magnifico prato fiorito nello splendore del sole, e i fiori di questa Casa siete proprio voi!". Francesco accoglie con affetto in Vaticano i piccoli ospiti del Centro per l’autismo Sonnenschein austriaco.

"Dio ha creato il mondo con una grande varietà di fiori di tutti colori. Ogni fiore ha la sua bellezza, che è unica. Anche ognuno di noi è bello agli occhi di Dio, e Lui ci vuol bene. Questo ci fa sentire il bisogno di dire a Dio: grazie! Grazie per il dono della vita, per tutte le creature! grazie anche per gli amici del Centro Sonnenschein!", dice il Papa ai bambini autistici dell’Ambulatorio e alle loro famiglie.

"Se voi domandate con fede, il Signore certamente vi ascolta", commenta Francesco senza alcun dubbio.

“Grazie per questa bella iniziativa e per l’impegno a favore dei piccoli a voi affidati. Tutto quello che avete fatto a uno solo di questi più piccoli, l’avete fatto a Gesù! Vi ricordo nella mia preghiera. Gesù vi benedica sempre, la Madonna vi protegga”, conclude il Pontefice.

Ti potrebbe interessare