Il Papa domani apre la Porta Santa di San Giovanni

L'interno della Basilica di San Giovanni
Foto: Lauren Cater CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco aprirà domani mattina la Porta Santa della Basilica di San Giovanni in Laterano, la Cattedrale di Roma. Un rito fondamentale per la Chiesa dell’Urbe che “inaugura” così il Giubileo della Misericordia.

A spiegarne l’importanza fu Papa Giovanni Paolo II che nel giorno di Natale del 1999 aprì la Porta Santa della Basilica.

La Basilica Lateranense - ricordò San Giovanni Paolo II - è “Madre e Capo di tutte le Chiese di Roma e del mondo e Cattedrale del Vescovo di Roma. Qui, nel 1300, il Papa Bonifacio VIII ha dato solenne avvio al primo Anno Santo della storia. Qui, nel Giubileo del 1423, il Papa Martino V ha aperto per la prima volta la Porta Santa. Qui è il cuore di quella particolare dimensione della storia della salvezza, legata alla grazia dei Giubilei, e la memoria storica della Chiesa di Roma”.

Il rito di apertura della Porta Santa - aggiunse Papa Wojtyla - ha “una dimensione più familiare. È infatti la famiglia diocesana che inizia il proprio cammino giubilare, in speciale unità con le Chiese sparse nel mondo intero”.

E anche per la Chiesa di Roma il Giubileo è “anno di grazia e di misericordia”.  Roma e i romani oltrepassando la Porta Santa di San Giovanni - concluse Giovanni Paolo II - accolgono “i doni del perdono e dell’amore” per crescere “nella fede e nello slancio missionario: è questa la prima eredità degli Apostoli Pietro e Paolo”.

Ti potrebbe interessare