Il Papa: "La sinodalità non è una moda organizzativa"

Videomessaggio del Papa in occasione dell’Assemblea Plenaria della Pontificia Commissione per l'America Latina

Papa Francesco, videomessaggio
Foto: Vatican Media / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco invia un videomessaggio ai partecipanti all’Assemblea Plenaria della Pontificia Commissione per l’America Latina che si svolge dal 24 al 27 maggio 2022. Il cuore del suo messaggio è il percorso sinodale.

Nel lungo videomessaggio in lingua spagnola il Pontefice dice che il percorso sinodale della Chiesa delle origini è venuto meno nella Chiesa latina mentre è stato conservato dalle Chiese orientali. "È la facoltà che è necessario acquisire nuovamente scoprendo da un lato la nostra piccolezza, dall'altro che l'occasione è il tempo opportuno da sfruttare per una conversione personale e pastorale, aspetto questo che rimane uno dei leitmotiv. L'importante è lasciare spazio al soffio dello Spirito, senza avere la presunzione di sapere tutto prima", dice il Papa.

Senza questa apertura allo Spirito, "il dono non ci educa perché non può entrare nel cuore". Per il Papa è necessario "aprire processi". La sinodalità per il Papa "non è una moda organizzativa o un progetto di reinvenzione umana del popolo di Dio è la dimensione dinamica e storica della comunione ecclesiale fondata sulla comunione trinitaria che, apprezzando contemporaneamente il sensus fidei di tutto il popolo santo di Dio, la collegialità apostolica e l'unità con il Successore di Pietro, deve animare la conversione e la riforma della Chiesa ad ogni livello".

Nel videomessaggio il Papa spiega che la Chiesa non è una "dogana che controlla. Cose dell'America Latina o della dimensione ispanica di Canada e Stati Uniti, no". Deve invece favorire la peculiare identità e fraternità che le nazioni dell'America Latina vivono.

"La sinodalità senza comunione può diventare populismo ecclesiastico", conclude infine Papa Francesco.

Ti potrebbe interessare