Il Papa: “Non stancatevi di imprimere nuovo impulso alla missione”

Papa Francesco
Foto: L'Osservatore Romano, ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“Voi siete chiamati ad approfondire il vostro carisma, per proiettarvi con rinnovato slancio nell’opera dell’evangelizzazione, nella prospettiva delle urgenze pastorali e delle nuove povertà”. Seguendo questa linea, Papa Francesco offre alcuni consigli e suggerimenti preziosi ai partecipanti ai Capitoli Generali dei Missionari e Missionarie della Consolata, ricevuti oggi nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico.

“Vorrei esortarvi - questo il primo consiglio del Pontefice - ad attuare un attento discernimento circa la situazione dei popoli in mezzo ai quali svolgete la vostra azione evangelizzatrice. Non stancatevi di portare conforto a popolazioni che sono spesso segnate da grande povertà e da sofferenza acuta, come ad esempio in tante parti dell’Africa e dell’America Latina”.

“Come non ricordare qui i vostri confratelli e le vostre consorelle che hanno amato il Vangelo della carità più di sé stessi e hanno coronato il servizio missionario col sacrificio della vita?”. Francesco passa al punto centrale di ogni missione: dare la propria vita per l’altro.

“Per portare avanti questa non facile missione – precisa Papa Francesco - occorre vivere la comunione con Dio nella percezione sempre più consapevole della misericordia di cui siamo oggetto da parte del Signore. È molto più importante renderci conto di quanti siamo amati da Dio, che non di quanto noi stessi lo amiamo!”.

“Le persone consacrate – continua il Papa - in quanto si sforzano di conformarsi più perfettamente a Cristo, sono, più di tutti, i familiari di Dio, gli intimi, coloro che trattano con il Signore in piena libertà, con spontaneità, ma con lo stupore di fronte alle meraviglie che Egli compie”.

Conclude Francesco con un ultimo consiglio: “Non stancatevi di imprimere nuovo impulso all’animazione missionaria. Sarà soprattutto il vostro fervore apostolico a sostenere le comunità cristiane a voi affidate, in particolare quelle di recente fondazione. Nello sforzo di riqualificazione dello stile del servizio missionario, occorrerà privilegiare alcuni elementi significativi, quali la sensibilità all’inculturazione del Vangelo, lo spazio dato alla corresponsabilità degli operatori pastorali, la scelta di forme semplici e povere di presenza tra la gente. Attenzione speciale meritano il dialogo con l’Islam, l’impegno per la promozione della dignità della donna e dei valori della famiglia, la sensibilità per i temi della giustizia e della pace”.

Ti potrebbe interessare