Il Papa: responsabilità e coinvolgimento per i popoli indigeni

Il Papa e i rappresentanti dei popoli indigeni
Foto: Osservatore Romano/ Aci Group
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Udienza speciale questa mattina per Papa Francesco che alle 9, prima dell’udienza generale, ha voluto incontrare i rappresentanti di Popoli Indigeni, presenti a Roma in occasione della 40° Sessione del Consiglio dei Governatori del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD).

Il Papa, che ha molto a cuore le popolazioni indigene, è tornato sul tema della responsabilità economica e del rapporto tra sviluppo e tutela delle culture autoctone “evidente soprattutto quando si vanno a strutturare attività economiche che possono interferire con le culture indigene e la loro relazione ancestrale con la terra”.

Serve un consenso previo e informato, ha detto Francesco “come prevede l’art. 32 della Dichiarazione sui diritti dei popoli indigeni”.Ed è questa la strada per una collaborazione pacifica “tra autorità governative e popoli indigeni, superando contrapposizioni e conflitti”.

Altro tema segnalato dal Papa quello delle “linee-guida e progetti che siano inclusivi dell’identità indigena, con una speciale attenzione per i giovani e le donne. Inclusione e non solo considerazione!”.

Partecipazione piena quindi da raggiungere con una road map cui “può contribuire efficacemente l’IFAD con i suoi finanziamenti e la sua competenza” alla luce della Laudato si’.

Ti potrebbe interessare