Il Papa riconosce il martirio di Don Tito Zeman

Papa Francesco
Foto: Daniel Ibanez/CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco ha autorizzato la promulgazione di alcuni decreti della Congregazione per le Cause dei Santi. Il via libera nell'udienza che il Pontefice ha accordato stamane al Cardinale Prefetto, Angelo Amato.

Riconosciuto il martirio del Servo di Dio Tito Zeman, salesiano. Nato a Vajnory - nella attuale Slovacchia - il 4 gennaio 1915 e ucciso in odio alla Fede l’8 gennaio 1969 dal regime comunista cecoslovacco.

Nella stessa udienza sono state riconosciute le le virtù eroiche del Servo di Dio Ottavio Ortiz Arrieta, salesiano, Vescovo di Chachapoyas; nato il 19 aprile 1878 e morto il 1° marzo 1958; del Servo di Dio Antonio Provolo, presbitero e fondatore della Società di Maria per l’Educazione dei Sordomuti e della Congregazione di Maria per l’Educazione delle Sordomute; nato nel 1801 e morto nel 1842; del Servo di Dio Antonio Repiso Martínez de Orbe, gesuita e fondatore della Congregazione delle Suore del Divino Pastore; nato l’8 febbraio 1856 e morto il 27 luglio 1929; della Serva di Dio Maria della Mercede Cabezas Terrero, Fondatrice dell’Istituto Religioso delle Operaie Missionarie del Sacro Cuore di Gesù; nata nel 1911 e morta nel 1993; della Serva di Dio Lucia dell’Immacolata, Suora professa della Congregazione delle Ancelle della Carità; nata il 26 maggio 1909 e morta il 4 luglio 1954; del Servo di Dio Pietro Herrero Rubio, laico; nato il 29 aprile 1904 e morto il 5 novembre 1978 e del Servo di Dio Vittorio Trancanelli, padre di famiglia; nato il 26 aprile 1944 e morto il 24 giugno 1998.

Ti potrebbe interessare