Il Papa vola in Armenia, il saluto del Presidente Mattarella

Il Presidente della Repubblica Mattarella e Papa Francesco
Foto: L'Osservatore Romano
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco è partito questa mattina alla volta dell’Armenia, meta del suo 14/mo viaggio apostolico internazionale. Prima di salire a bordo del volo, atteso a Yerevan intorno alle 13 ora italiana, il Pontefice ha inviato un telegramma di saluto al Presidente della Repubblica Mattarella.

"Nel momento in cui mi accingo a compiere il mio viaggio apostolico in Armenia - scrive Francesco - per attingere alla sapienza antica di quella popolazione, confermarla nella fede, sostenere ogni sforzo sulla via della pace e della riconciliazione, rivolgo a Lei, signor Presidente, e alla  Nazione italiana il mio cordiale saluto, che accompagno con un incoraggiamento all’intero Paese a mantenersi in prima linea nella solidarietà, guardando al futuro con fiducia e speranza”.

Immediata la risposta del Capo dello Stato. 

“L'Italia e la comunità internazionale - osserva Mattarella - guardano con vivo interesse al profondo significato di questa missione, che insieme all'annunciato Viaggio Apostolico in Georgia e Azerbaijan del prossimo autunno, riveste una valenza storica, anche per il dialogo ecumenico”.

Secondo il Presidente della Repubblica la visita del Papa “recherà un atteso messaggio di pace e solidarietà per l'intera regione del Caucaso, alla quale l'Italia guarda con particolare attenzione, oltre che di incoraggiamento alla comunità cristiana armena”.

Ieri sera Papa Francesco si è recato, come di consueto, nella Basilica di Santa Maria Maggiore per affidare alla Madonna il Viaggio Apostolico in Armenia.

Ti potrebbe interessare