Incontro di Santarèm per l'Amazzonia. Il Papa: "Siate coraggiosi e audaci"

Papa Francesco invia una Lettera ai partecipanti all’Incontro di Santarém (IV Encontro da Igreja Católica na Amazônia Legal) che ha luogo dal 6 al 9 giugno

Il Papa durante la Messa di apertura del Sinodo per l'Amazzonia
Foto: Daniel Ibanez CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco invia una Lettera ai partecipanti all’Incontro di Santarém (IV Encontro da Igreja Católica na Amazônia Legal) che ha luogo dal 6 al 9 giugno. "Con il cuore colmo di gioia e di speranza, mi rivolgo a tutti i partecipanti al IV Incontro della Chiesa cattolica nell’Amazzonia legale, poiché è motivo di particolare incoraggiamento per me sapere che sogniamo insieme comunità cristiane capaci di impegnarsi e di incarnarsi in Amazzonia, fino al punto di donare alla Chiesa nuovi volti con tratti amazzonici", dice subito il Papa nella lettera.

Dal 6 al 9 giugno la città brasiliana di Santarém ospiterà un incontro in ricordo e attualizzazione di quello che si svolse, nel Seminario San Pio X della stessa località amazzonica, dal 24 al 30 maggio 1972: un evento ritenuto decisivo nella definizione delle priorità pastorali per l’Amazzonia, contenute nel Documento di Santarém.

Il Papa ricorda l'incontro tenutosi 50 anni fa nello stesso luogo. "Quell’“Incontro di Santarém” propose linee di evangelizzazione che segnarono l’azione missionaria delle comunità amazzoniche e che contribuirono alla formazione di una solida coscienza ecclesiale. Le intuizioni di quell’incontro sono servite anche a illuminare le riflessioni dei padri sinodali, nel recente Sinodo per la regione Panamazzonica, come ho ricordato nell’Esortazione Apostolica post-sinodale Querida Amazonia, nel descriverlo come una delleespressioni privilegiate del camminare della Chiesa con i popoli dell’Amazzonia", continua il Papa nella lettera.

"Mi rallegro anche per l’impegno delle Chiese particolari dell’Amazzonia brasiliana, attraverso le loro comunità, nel portare avanti le indicazioni dell’ultima Assemblea sinodale, testimoniando al tempo stesso, attraverso la già radicata e bella tradizione degli incontri delle Chiese locali, l’esperienza della sinodalità - come espressione di comunione, partecipazione e missione – alla quale tutta la Chiesa è chiamata. Ricordo con affetto e con gratitudine l’intensa partecipazione di quanti sono venuti dal Brasile a Roma per le sessioni del Sinodo del 2019, portando vitalità, forza e speranza", dice il Papa ancora.

"Siate coraggiosi e audaci, aprendovi con fiducia all’azione di Dio che ha creato tutto, ci ha dato se stesso in Gesù Cristo e ci ispira attraverso lo Spirito ad annunciare il Vangelo con nuovo impegno e a contemplare la bellezza del creato, ancora più esuberante in queste terre amazzoniche, dove si sperimenta la presenza luminosa del Risorto", conclude Papa Francesco.

Ti potrebbe interessare