La carità di Papa Francesco: 75 mila dollari per il Sud Sudan, 50 mila euro per la Grecia

Un aiuto concreto per i 12 mila sfollati delle inondazioni dello scorso agosto in Sud Sudan e per quanti hanno perso terreno e sostentamento a causa dei roghi in Grecia

Le inondazioni di agosto 2021 in Sud Sudan
Foto: Twitter
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco ha deciso di inviare 75 mila dollari al Sud Sudan, per un aiuto concreto a seguito “delle forti piogge e delle inondazioni devastanti che nell’agosto scorso hanno colpito il Sud Sudan”, causando 12 mila sfollati e circa 6 mila case danneggiate: ne dà notizia il Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale. Lo stesso dicastero comunica un contributo di 50 mila euro per aiutare la popolazione greca dopo i roghi divampati sull’isola di Evia, nella penisola dell’Attica e nella Regione del Peloponneso.

Il dicastero sottolinea che il contributo per il Sud Sudan sarà destinato alle “attività di emergenza e a programmi di sostentamento della popolazione nella Diocesi di Malakal, duramente colpita”.

I contributi per la Grecia – che ha visto distrutti dai roghi 100 mila ettari di terreno, campi e raccoltti – sarà invece “destinata alle attività promosse sul territorio da Caritas Hellas”.

Il dicastero conclude che “i contributi inviati vogliono esprimere il sentimento di spirituale vicinanza e paterno incoraggiamento da parte di Papa Francesco nei confronti delle persone e dei territori colpiti. Essi accompagnano la preghiera e sono parte degli aiuti che si stanno attivando in tutta la Chiesa Cattolica, che coinvolgono pure numerosi organismi di carità”.

Ti potrebbe interessare