La Festa dei Popoli a Roma con la messa dell'arcivescovo Ladaria

Festa dei Popoli a San Giovanni
Foto: www.vicariatusurbis.org
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Tredicesima edizione domenica prossima 20 maggio della iniziativa organizzata dall’Ufficio Migrantes della diocesi di Roma e dalla Caritas di Roma, in collaborazione con le comunità cattoliche etniche, con Impresa Sant'Annibale Onlus e tante realtà che lavorano nel campo delle migrazioni. Il tema: “Accoglietevi come Cristo ha accolto voi”. A celebrare la messa sarà il Prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, l’arcivescovo Luis Francisco Ladaria Ferrer, a mezzogiorno nella cattedrale di Roma.

 Si inizia alle 10 con un convegno su “La Chiesa in ascolto” al Pontificio Seminario Romano Maggiore, con i rappresentanti del mondo laico e cattolico dalle diverse comunità presenti a Roma; porteranno la propria testimonianza anche rifugiati ed ex minori non accompagnati che hanno vissuto un positivo percorso di integrazione nella società italiana. Quindi, a mezzogiorno, all’interno della cattedrale di Roma, è prevista la celebrazione eucaristica presieduta da monsignor Luis Francisco Ladaria Ferrer, arcivescovo prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, e animata da 26 comunità etniche di diverse nazionalità: il “Gloria” intonato dai congolesi, il salmo pronunciato in malayalam, la sequenza di Pentecoste cantata in polacco, la preghiera dei fedeli in diverse lingue, l’offertorio affidato alla comunità latino-americana, il “Sanctus” in ucraino, e i canti di Comunione in arabo e in rumeno.

Al termine della Messa, sul sagrato della basilica, dalle 13.30 circa si potranno degustare piatti tipici preparati dalle comunità di 10 Paesi diversi: Eritrea, Congo, Togo, Romania, Ghana, Nigeria, Ucraina, Polonia, Capoverde, Camerun. Seguirà, alle 15, uno spettacolo multietnico durante il quale si esibiranno una ventina di gruppi con canti e balli folkloristici. Alle 17 la sfilata di abiti tradizionali; alle 18.30 il concerto finale in collaborazione con World Intercultural Institute.

E quest’ anno grazie alla Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli e il Gruppo Donatori Sangue F. Olgiati Onlus, ci sarà anche la possibilità di donare il sangue.

Ti potrebbe interessare