L'Aquila, sarà Matteo Zuppi, il cardinale arcivescovo di Bologna ad aprire la Perdonanza

Il cardinale è pronipote del cardinale Confalonieri arcivescovo della città

La Perdonanza Celestiniana
Foto: abruzzolive.tv
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il prossimo 28 agosto sarà il neo-cardinale Matteo Zuppi, Arcivescovo Metropolita di Bologna, ad aprire la Porta Santa della Basilica di Santa Maria di Collemaggio in occasione della Perdonanza.

Ad annunciarlo il Cardinale Arcivescovo dell’Aquila Giuseppe Petrocchi.

Il Cardinale Zuppi, inoltre, è pronipote, per parte di madre, del compianto Arcivescovo dell’Aquila, il Cardinale Carlo Confalonieri la cui memoria in città è molto viva e grata per l’opera che l’Arcivescovo Confalonieri svolse nel capoluogo abruzzese, durante la seconda guerra mondiale.

Lo scorso 5 agosto proprio al Cardinale Confalonieri, con delibera del Comune dell’Aquila e il patrocinio dell’Arcidiocesi, è stata intitolata una cima del Gran Sasso D’Italia, denominandola “Picco Confalonieri.

Intanto anche l’ Aqiuila deve far fronte al rischio coronavirus e il cardinale Giuseppe Petrocchi  Arcivescovo Metropolita di L’Aquila, ha scritto ai fedeli una lettera che è pubblicata sul sito della diocesi.

“Le chiese rimarranno aperte, ma si abbia la massima cura nel garantire il rispetto delle regole prudenziali emanate dall’Autorità civile e religiosa” scrive. “Anche i Sacerdoti, come sempre hanno fatto, nel limite del possibile e nei modi prescritti, rimarranno “sul campo”, a disposizione dei fedeli che volessero ricevere la comunione, confessarsi o avere colloqui riservati”.

E aggiunge: “ La diffusione del contagio da “coronavirus” rappresenta una grave minaccia per l’intera popolazione (a livello nazionale e planetario): la “controffensiva” a questo pericolo incombente richiede lo “stato-di-allerta” delle coscienze e l’adozione unanime di comportamenti adeguati”.

Ti potrebbe interessare