Le domande e le risposte per creare e un vero dialogo tra Islam e Cristianesimo

Un libro di Padre Fortunato e Piero Damosso che parte dall'incontro di Francesco e il Sultano

Un dettaglio della copertina del libro
Foto: Edizioni San Paolo
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“Come comportarsi con chi, per formazione personale, culturale o religiosa viene da un mondo diverso dal nostro? Come possiamo accettare questa diversità? Come comprenderla e quindi convivere con essa?”

Sono queste le domande da cui parte la riflessione per un libro che parla di storia e di dialogo e mette in luce il Magistero recente su questo tema.

Ad 800 anni dallo storico incontro tra San Francesco e il Sultano Malik Al-Kamil il giornalista Piero Damosso e padre Enzo Fortunato, ripercorrono  le tappe fondamentali del cammino del Santo di Assisi e dei francescani nel mondo fino ad oggi.

Il volume “Francesco e il Sultano. 800 anni da un incredibile incontro”.

In anni di incertezze e tensioni, economiche e sociali in primis, San Francesco ci giunge in aiuto indicandoci la via, il cammino da intraprendere. Ancora oggi, a distanza di otto secoli, la chiave di lettura di questa società è l’incontro con l’altro. Incontro tra diverse culture, religioni e modalità di interpretare il mondo.

La storia dell’incontro è ormai celebre. Mentre era in atto la quinta Crociata, che avrebbe portato i combattenti in nuovi territori lontano da Gerusalemme e a scontrarsi con il sultanato degli Ayyubidi sul delta del Nilo, presso la città di Damietta san Francesco intraprendeva un viaggio rivoluzionario, pericoloso e dall’esito incerto, per incontrare il sultano d’Egitto. Fu la preghiera a sostenerlo e l’autentica volontà di pace.

Un evento ancora oggi carico di significato e portatore di un messaggio sempre attuale e pregnante. L’incontro effettivamente avvenne, il contenuto del dialogo non ci è noto, ma ciò che ci basta sapere è che quel confronto ci fu e fu proficuo, a dimostrazione della ricchezza che può nascere dall’incontro tra culture diverse quando vi sia la volontà di aprirsi e di comprendersi.

Enzo Fortunato ripercorre le tappe a partire da quel fatidico viaggio: quando il Vangelo incontrò il corano, così la prima parte del volume offre un approfondito quadro storico. Piero Damosso invece ripercorrere l’attualità fina dal Concilio Vaticano II con le tappe del dialogo cristiano da Giovanni Paolo II ad oggi .

Molto significativa la scelta dei testi analizzati : il discorso di Giovanni Paolo II a Damasco nel 2001, il discorso di Ratisbona di Benedetto XVI del settembre 2006 maltrattato da una eco mediatica completamente sbagliata, e la Dichiarazione di Abu Dhabi del 2019.

Il libro edito dalla San Paolo, è uno strumento utile anche per la ricca bibliografia, meno convincente il capitolo conclusivo un po’ troppo “catechetico”, ma decisamente un libro da leggere.

 

 

Ti potrebbe interessare