Letture, per la festa di Sant' Antonio ecco una serie di proposte

Libri nuovi e riedizioni per festeggiare il santo più amato del mondo

La Basilica di Sant' Antonio a Padova
Foto: pd
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Maggio del 1221, ad Assisi. Antonio da Padova, che già si è fatto conoscere come predicatore, ha attraversato mezza Italia, dalla Sicilia contro le cui coste lo ha trascinato una tempesta, allontanandolo dalle terre di missioni dove era destinato, per arrivare al Capitolo generale  dei frati fedeli a Francesco. 

Potrà davvero incontrare il Poverello di Assisi, che tanta parte aveva avuto e avrà ancora sulla sua vita. Dove lo avrà incontrato? In qualche momento in cui entrambi cercavano un po' di riposo e di silenzio, nei boschi e attraverso i campi che cingono Assisi, che la circondano e proteggono come in uno scrigno? O nel silenzio perfetto di una delle molte chiese, già meta di pellegrini e di persone alla ricerca di un nuovo senso dell’esistenza… Le fonti ufficiali tacciono su questo incontro, mentre la storia successiva di entrambi lo testimonierà in molti modi diversi.

Santo, predicatore, religioso, protagonista dei tempi turbolenti in cui ha vissuto: Antonio da Padova (al secolo Fernando Buglione) ha tanti volti, parla la lingua di ogni uomo e donna che si accostano a lui, che lo implorano, che gli chiedono aiuto. E una personalità così straordinaria, una vita costellata dal “meraviglioso” non poteva non ispirare, nei secoli e fino ai nostri giorni, una lunghissima lista di saggi, poesie, preghiere, romanzi. Oggi che si torna a celebrare la grande festa in suo onore, il 13 giugno, sia pure con molte limitazioni, per entrare in sintonia con questa celebrazione, e per avvicinarsi ancora di più alla figura del santo, proponiamo alcune letture dedicate ad Antonio, alla sua vita e alle sue opere. 

Guardando alla casa editrice Edizioni Messaggero Padova, la casa editrice “antoniana” per eccellenza, troviamo subito alcuni veri e propri bestseller. Come “Antonio segreto” di Nicola Vegro, un romanzo – costruito tra documenti storici e testi di Antonio stesso -  che trasporta il lettore nel mondo complesso in cui il santo si muove, tra scelte personali e difficili, tra  guerre e interessi politici, dispute teologiche e prelati corrotti, difesa dei poveri e lotta all’usura e ai prepotenti. Sullo sfondo, un’epoca affascinante, ricca di grandi fervori e conflitti religiosi che getteranno le basi dell’Europa e del pensiero moderno. Una biografia che certamente si legge tutto d’un fiato, come si conviene ad un buon romanzo.

Sempre sulla scia del racconto biografico, non si può trascurare un vero classico. Parliamo di “Gli uccelli cantano, i pesci ascoltano…S.Antonio da Padova”, di Jan Dobraczynski, uno dei maggiori scrittori polacchi e molto citato da papa Francesco,  in cui l’autore, racconta la vita del Santo con creatività e forza letteraria.  Le pagine del romanzo si aprono con la presentazione di un giovane nobile, ricco, con straordinarie premesse per raggiungere mete invidiabili in ambito sociale, nello studio e nella carriera ecclesiastica. Divenuto un dotto e ammirato canonico agostiniano, un bel giorno lascia tutto – agi, raffinatezze e nome – e inizia ad andarsene scalzo per il mondo, vestito di un semplice saio, diventa francescano.  Quest’uomo è Fernando Buglione che assume il nome di Antonio.

“Preghiamo con sant’Antonio. Le più belle preghiere”, a cura di Giancarlo Paris, che rappresenta la più ricca e completa raccolta di preghiere dedicate al Santo di Padova. Orazioni tratte dai Sermoni, ispirate ai suoi miracoli e ai suoi simboli, legate alla tradizione popolare, regionale, ritrovate nei libri antichi o sul retro delle immaginette, e altre ancora del tutto nuove. 

Sull’incontro tra Francesco e Antonio è incentrato il libro “Dio mi donò un fratello”, a cura di Fabio Scarsato. Un volume in cui si ripercorrono le tracce di questo incontro centrale per la vita dei due protagonisti, per la Chiesa e per i fedeli di ogni tempo, compreso il nostro. Attraverso i l’arte nella basilica di S. Francesco ad Assisi, le fonti francescane o i Sermoni antoniani, ricostruendo anche il contesto francescano con cui Antonio venne in contatto. 

Un’altra, bella biografia è quella presentata dal libro “Sant’Antonio di Padova. Dove passa, entusiasma”,   raccontata dal giornalista Domenico Agasso jr. con la prefazione di frate Alessandro, il francescano ormai famoso in tutto il mondo per la sua voce, le sue incisioni discografiche e i suoi concerti. Una biografia vivace, che ripercorre le tappe principali della vita del Santo di Padova e dà testimonianza della sua capacità di fare appassionare la gente che incontrava  a Dio. 

“Dio mi donò un fratello…L’incontro tra Francesco d’Assisi e Antonio di Padova”, a cura di Fabio Scarsato, Edizioni Messaggero Padova, pp.164, euro 17

Nicola Vegro, Antonio segreto, Edizioni Messaggero Padova, pp.616, euro 25

Preghiamo con Sant’Antonio. Le più belle preghiere, a cura di Giancarlo Paris, EMP, pp.204, euro 14

Domenico jr.Agasso, Sant’Antonio di Padova. Dove passa, entusiasma, San Paolo Edizioni, pp.160, euro 9,90

Ti potrebbe interessare