L'Ordine del Santo Sepolcro prepara la Consulta 2018

La conferenza stampa del 7 novembre 2018
Foto: ACI Stampa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“Posso dire con grande gioia che l’unione di intenti – tra la Congregazione che presiedo e l’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme si manifesta a più livelli, da quelli più istituzionali a quelli più operativi”. Lo ha detto il Cardinale Leonardo Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, presentando stamane la prossima apertura della Consulta dell’Ordine. L’Assemblea quinquennale di questa Istituzione Pontificia, dedicata al sostegno della Chiesa in Terra Santa si svolgerà a Roma dal 13 al 16 novembre prossimi.

“I tristi eventi degli ultimi anni, specie in Siria e in Iraq, senza dimenticare l’Egitto luogo anche recente di martirio e la perdurante tensione sul futuro tra Israele e Palestina - ha sottolineato il Cardinale Sandri - hanno guadagnato nel mondo intero la consapevolezza che in quelle terre c’è ancora qualcuno che da sempre vi ha abitato appartenendo a Cristo, e diversi sforzi si sono attivati perché essi possano continuare a vivere in pace e finalmente con la pienezza dello stato di cittadini e non soltanto di minoranza”.

Noi dobbiamo alzare la voce e la alzeremo sempre - ha detto ancora il Cardinale Sandri - per denunciare la persecuzione dei cristiani, ma devo dire che durante le guerre come quelle del Medio Oriente la vittima è stata l’umanità intera: una ecatombe umana contro la dignità dell’uomo. I cristiani sono perseguitati, non è solo ucciderli ma anche discriminarli. Tutti vogliamo avere la stessa dignità in Medio Oriente, la Chiesa leva la voce anche contro le persecuzioni dei cristiani ad personam. La morte dei cristiani è segno di principio di una realtà nuova”. 

Il Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali si è poi detto grato all’Ordine del Santo Sepolcro “per lo sforzo straordinario espresso per contribuire al lavoro di riorganizzazione non soltanto amministrativa del Patriarcato latino di Gerusalemme, portando alcuni uffici al livello degli standard internazionali attraverso il lavoro di alcuni professionisti specializzati, oltre al decisivo apporto che si auspica possa continuare per raggiungere la piena sostenibilità dell’Università di Madaba, in Giordania”.

“Dal 13 al 16 novembre prossimi - ha precisato il Cardinale Edwin O’Brien, Gran Maestro dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme - la Consulta discuterà del ruolo dei nostri 64 luogotenenti locali in 40 paesi. La generosità dei nostri membri sostiene gran parte della pastorale educativa e il programma umanitario del Patriarcato latino di Gerusalemme”.

 

Ti potrebbe interessare