Nigeria, un sacerdote rapito la sera prima della strage di Pentecoste

Si tratta del sacerdote nigeriano Christopher Itopa Onotu, della diocesi di Lokoja

Un gruppo di nigeriani
Foto: ACN
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il sacerdote nigeriano Christopher Itopa Onotu, della diocesi di Lokoja (Nigeria), è stato rapito poche ore prima della strage avvenuta lo scorso 5 giugno nella chiesa di San Francisco Saverio, nel vicino stato di Ondo.

Il rapimento è avvenuto sabato 4 giugno, presso la residenza del sacerdote, situata all'interno della Parrocchia di Nostra Signora del Perpetuo Soccorso nella città di Obangede, nello stato di Kogi, al confine con lo stato di Ondo.

Testimoni hanno riferito che alcuni uomini armati sono entrati nella canonica intorno alle 21:00 (ora locale) e lo hanno portato via con la forza. 

Il cancelliere della diocesi di Lokoja, padre Augustine Okafor, in un comunicato condiviso con ACI Africa, ha confermato il rapimento e chiesto preghiere per la liberazione del sacerdote.

Il rapimento di padre Itopa Onotu avviene nel mezzo di persecuzioni sempre più feroci contro i cristiani in Nigeria. Nel giorno di Pentecoste decine di persone sono state massacrate in un attacco armato alla chiesa di San Francisco Saverio mentre veniva celebrata la Messa di Pentecoste nella diocesi di Ondo.

Ti potrebbe interessare