Papa Francesco approva i decreti: un nuovo Santo e due Beati martiri

Via libera al riconoscimento del miracolo attribuito all’intercessione del Beato Artemide Zatti e al riconoscimento del martirio di due sacerdoti nell'eccidio nazista di Boves

Una cerimonia di canonizzazione in Piazza San Pietro
Foto: Daniel Ibanez CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco ha autorizzato la Congregazione delle Cause dei Santi a promulgare il decreto che riconosce il miracolo attribuito all’intercessione del Beato Artemide Zatti, Laico professo della Società di San Francesco di Sales (1880-1951). Medico e missionario in Patagonia, è stato beatificato da Giovanni Paolo II nel 2002.

Nello stesso tempo il Papa ha riconosciuto il martirio dei Servi di Dio Giuseppe Bernardi e Mario Ghibaudo, Sacerdoti Diocesani, uccisi in odio alla fede il 19 settembre 1943. Entrambi vennero massacrati dalle SS durante l’eccidio di Boves, nel cuneese.

Via libera anche al riconoscimento delle virtù eroiche del Servo di Dio Martino Fulgenzio Elorza Legaristi, della Congregazione della Passione di Gesù Cristo, primo Vescovo della Prelatura di Moyobamba (1899-1966); del Servo di Dio Francesco Costantino Mazzieri, dell’Ordine dei Frati Minori Conventuali, Vescovo di Ndola (1889-1983); della Serva di Dio Lucia Noiret, Fondatrice della Congregazione delle Ancelle del Sacro Cuore di Gesù sotto la protezione di San Giuseppe (1832-1899); della Serva di Dio Casimira Gruszczyńska, Fondatrice della Congregazione delle Suore Francescane degli Afflitti(1848-1927; della Serva di Dio Aurora Calvo Hernández-Agero, Fedele Laica (1901-1933); della Serva di Dio Rosalia Celak, Fedele Laica (1901-1944) e della Serva di Dio Maria Aristea Ceccarelli, Fedele Laica (1883-1971).

Ti potrebbe interessare