Papa Francesco celebra la messa in Vaticano per i cento della nascita di Giovanni Paolo II

L'annuncio dell 'Arcivescovo Stanisław Gądecki, presidente della Conferenza episcopale polacca

San Giovanni Paolo II
Foto: Vatican Media
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Sarà Papa Francesco a presiedere all’ Eucarestia per i pellegrini polacchi che il 17 maggio del 2020 saranno a Roma per i cento anni della nascita di Giovanni Paolo II.

La notizia è stata data dall'arcivescovo Stanisław Gądecki, presidente della Conferenza episcopale polacca, dopo aver ricevuta una risposta alla richiesta indirizzata al Santo Padre.

Il presidente dell'Episcopato polacco ha sottolineato la grande importanza della celebrazione in Vaticano. "Giovanni Paolo II è un Papa polacco, ma era il Papa per tutto il mondo, ecco perché persone da tutto il mondo sono invitate al 100 ° anniversario della nascita di San Giovanni Paolo II a Roma, presso la Santa Sede".

 L'arcivescovo Stanisław Gądecki ha spiegato perché questo anniversario verrà celebrato il 17 maggio 2020, quindi il giorno prima della data di nascita di San Giovanni Paolo II. “Ho chiesto a Papa Francesco di celebrare la Santa Messa il 17 maggio perché è domenica e più persone potranno prendere parte alla celebrazione insieme”.

 L'arcivescovo Gądecki ha espresso gratitudine all'ambasciatore polacco presso la Santa Sede: “Ringrazio l'ambasciatore Janusz Kotański per la collaborazione affinché le principali celebrazioni per il compleanno del Papa si terranno in Vaticano. Sarà una festa di tutta la Chiesa, che ricorderà la persona e l'insegnamento del Papa polacco che è venuto a Roma - come ha detto di se stesso - da una terra lontana  ”.

 Il presidente dell'episcopato polacco invita a unirsi al pellegrinaggio nazionale. "Incoraggio diocesi, parrocchie e varie comunità a organizzare pellegrinaggi a Roma per il centenario della nascita di San Giovanni Paolo II. Ci vediamo il 17 maggio alle 10.30 in Vaticano in una solenne Eucaristia presieduta da Papa Francesco "- ha sottolineato l'arcivescovo Stanisław Gądecki, presidente della Conferenza episcopale polacca.

Ti potrebbe interessare