Papa Francesco, il cardinale Henri Schwery ha lavorato tanto per l'unità

Il cordoglio del Pontefice e delle ex Guardie svizzere pontificie per il cardinale del Vallese

Il cardinale Henri Schwery
Foto: www.rts.ch
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“Attento alle esigenze pastorali dei fedeli, si è investito nelle vocazioni sacerdotali e nella formazione dei sacerdoti. È stato anche coinvolto nella ricerca dell'unità della Chiesa in diverse occasioni”.

Papa Francesco ha inviato un telegramma di cordoglio per la morte del  Cardinale Henri Schwery, Vescovo emerito al Vescovo emerito Monsignor Norbert Brunner e ai fedeli della diocesi di Sion. 

“Chiedo al Padre con ogni misericordia di accogliere nella sua pace e nella sua luce quest'uomo di scienza e questo Pastore intensamente dedito alla condotta della sua diocesi”.

Il funerale si svolgerà lunedì mattina in cattedrale a Sion e ci saranno anche 4 ex guardie svizzere in uniforme. Il Cardinale aveva espresso la volontà che ci fosse questa presenza che sarebbe stata ben più numerosa se non ci fossero state le restrizioni dovute al covid. Anche la Sezione Vallese delle Ex Guardie Svizzere Pontificie e il suo Presidente Bernhard Rotzer hanno inviato le loro condoglianze ufficiali. 

Grande amico della Guardia Svizzera, è stato un onore e un privilegio condividere la tavola con semplicità durante ogni sua permanenza romana.

Durante i ritiri spirituali ad Ariccia, nei Castelli Romani per francofoni, ha sempre saputo trovare le parole giuste per catturare l'attenzione del suo pubblico, a volte un po’ distratto.

Il ricordo e l'insegnamento che ci ha lasciato rimarranno impressi nel cuore di chi ha avuto la grazia di conoscerlo”.

Ti potrebbe interessare