Papa Francesco, il Rosario per sconfiggere la pandemia. Oggi a Washington

Tutto il mese di Maggio ogni giorno alla 18.00 la recita della preghiera da un santuario mariano nel mondo

Basilica Immacolata Concezione Washington
Foto: https://www.nationalshrine.org/
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Dal primo maggio ogni giorno alle 18 il mondo è chiamato a pregare il Santo Rosario per invocare la fine della pandemia. Oggi preghiamo l'Immacolata Concezione a Washington e l'intenzione è per i responsabili delle nazioni e degli organismi internazionali.

La basilica del santuario nazionale dell'Immacolata Concezione situata in Washington e dedicata all'Immacolata Concezione, patrona degli Stati Uniti d'America. La basilica è molto importante per gli USA, è infatti l'edificio di culto cattolico più grande degli Stati Uniti d'America, l'ottava chiesa del mondo e il più alto della città di Washington.

Tra le nazionalità e le etnie rappresentate in tutta la Basilica ci sono africana, austriaca, cinese, cubana, ceca, filippina, francese, tedesca, guamaniana, ungherese, indiana, irlandese, italiana, coreana, latinoamericana, libanese, lituana, maltese, polacca, slovacca e vietnamita.

San Giovanni Paolo II è stato il primo Papa a visitare il Santuario. “Questo Santuario ci parla con la voce di tutta l'America, con la voce di tutti i figli e le figlie d'America, che sono venuti qui dai vari Paesi….", aveva detto il Pontefice.

Il Cardinale Wilton Gregory, Arcivescovo di Washington, guida in preghiera i Misteri Gioiosi del Rosario dalla Grande Chiesa Superiore della Basilica.
Con la capacità di accogliere 1.000 nella Grande Chiesa Superiore con altri protocolli di sicurezza in atto, l'evento è aperto al pubblico e i fedeli di tutta l'America "sono incoraggiati a unirsi a questo vitale sforzo di preghiera di persona registrandosi su www.nationalshrine.org/ registrazione di massa".

 

Ti potrebbe interessare