Papa Francesco, il Rosario per sconfiggere la pandemia. Oggi tappa ad Algeri

La recita del Rosario avviene presso la Basilica di Nostra Signora d’Africa

La Basilica di Nostra Signora d'Africa ad Algeri
Foto: https://notre-dame-afrique.org/
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La recita del Rosario voluto dal Papa per tutto il mese di maggio per ottenere la fine della pandemia fa tappa oggi presso la Basilica di Nostra Signora d’Africa, ad Algeri. L’odierna intenzione di preghiera è rivolta alle persone sole e a coloro che hanno perso la speranza.

Dopo la proclamazione del dogma della Immacolata Concezione, nl 1854, da parte di Papa Pio IX, l'Arcivescovo di Algeri Louis-Antoine-Augustin Pavy decise di costruire una grande chiesa per rendere omaggio alla statua della Vergine che venne donata al suo predecessore, Monsignor Dupuch.

La costruzione della Basilica ha avuto inizio nel 1858 ed è terminata nel 1872, sotto la direzione dell'architetto Jean-Eugène Fromageau. La consacrazione ha avuto luogo il 7 luglio 1872 da parte di Monsignor Charles-Martial-Allemand Lavigerie, nuovo Arcivescovo di Algeri e che dieci anni dopo sarà creato Cardinale di Santa Romana Chiesa da Papa Leone XIII.

Sarà Pio IX a concedere alla chiesa il titolo di basilica che - nel 1868 - viene affidata ai Padri Bianchi della Società dei Missionari d'Africa.

Il terremoto del 2003 ha pesantemente danneggiato la basilica, tornata al suo splendore al termine dei restauri nel 2010.

Ti potrebbe interessare