Papa Francesco in Irlanda: "I poveri sono la Chiesa"

Il Papa con i senzatetto a Dublino
Foto: Vatican Media - ACI Group
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Dopo la visita alla Procattedrale, il Papa ha raggiunto il Centro di accoglienza dei Padri Cappuccini per le famiglie senzatetto per una visita privata.

“I Frati Cappuccini - ha detto al Papa il direttore del Centro Fr. Kevin Crowley - sono sempre stati noti come frati del popolo. In questi giorni è lei stesso ad ispirare quel titolo: lei è un vero fratello per le persone e un vero fratello per i poveri. I nostri fratelli e le nostre sorelle che usano questo Centro, lo fanno in uno spirito di dignità e rispetto, quella stessa dignità e quel rispetto che lei ama vedere in ogni famiglia. Anche qui, nel Centro di accoglienza giornaliera dei Cappuccini, siamo una famiglia, una famiglia di poveri e di coloro che sono ai margini nella nostra società”.

“I Cappuccini - ha detto il Papa parlando a braccio - sono noti come i frati del popolo, è vero. Se qualche volta qualche comunità si allontana dal popolo di Dio, cade. Voi avete una speciale sintonia col popolo di Dio, con i poveri. Voi avete la grazia di contemplare le piaghe di Gesù nelle persone che soffrono, infelici, che non hanno nulla. O sono pieni di vizi e difetti.Per voi è la carne di Cristo e la Chiesa ha bisogno della vostra testimonianza. Voi date consolazione e perdonate. Questo mi fa pensare a tanti preti che vivono domandando sulla vita altrui e che nella confessione scavano… la vostra testimonianza insegna ai sacerdoti a essere vicini, perdonare, ascoltare, a esser semplici come Gesù. La vostra testimonianza di vicinanza arrivi a tutti i preti!”. 

Agli ospiti invece il grazie “per l’amore e la fiducia verso i Padri Cappuccini, grazie per venire con fiducia. Venite con fiducia perché loro vi aiutano senza togliervi dignità. Per loro ognuno di voi è Gesù. Grazie per la vostra fiducia. Voi siete la Chiesa, il popolo di Dio e Gesù è con voi. Ascoltate i loro consigli e se avete dubbi parlate con loro e avrete buoni consigli. Pregate per la Chiesa, per i sacerdoti, per i Cappuccini, per i Vescovi, per il Papa e per i vostri nemici”.  

Prima di salutare il Papa ha impartito ai presenti la Benedizione Apostolica. 

Al rientro in Nunziatura, prima della veglia serale con le famiglie, previsto un incontro privato con alcuni Gesuiti irlandesi.

Ti potrebbe interessare