Papa Francesco, le donne su gratitudine e tenerezza possono insegnare molto agli uomini

La catechesi del Papa all'udienza generale

Papa Francesco in Piazza San Pietro
Foto: Vatican Media
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

I vecchi hanno tanto da darci e tanto da insegnarci dice Papa Francesco e prosegue la catechesi sulla vecchiaia con tanti riferimenti personali all'udienza generale del mercoledì e torna si temi che gli sono particolarmente cari come il dialogo tra giovani e anziani.

Piazza San Pietro assolata non particolarmente affollata come sempre in questo periodo prima della ferie. Il tema proposto dal Papa “Il lieto servizio della fede che si apprende nella gratitudine”, di fatto la malattia: "la malattia del vecchio sembra affrettare la morte e comunque diminuire quel tempo da vivere che già consideriamo ormai breve. Si insinua il dubbio che non ci riprenderemo, che “questa volta sarà l’ultima che mi ammalo…” dice il Papa. 

E ricorda Gesù che guarisce la suocera di San Pietro, "Gesù non visita da solo quell’anziana donna malata, ci va insieme ai discepoli. È la comunità cristiana che deve prendersi cura degli anziani: parenti e amici".

E Poi il Papa spiega la tenerezza di Dio e la gratitudine: " la salvezza si annuncia o, meglio, si comunica attraverso l’attenzione a quella persona malata; e la fede di quella donna risplende nella gratitudine per la tenerezza di Dio che si è chinata su di lei. Se la prima lezione l’ha data Gesù, la seconda ce la dà l’anziana donna, che “si alzò e si mise a servirli”. Anche da anziani si può, anzi, si deve servire la comunità".

E per questo "se gli anziani, invece di essere scartati e congedati dalla scena degli eventi che segnano la vita della comunità, fossero messi al centro dell’attenzione collettiva, sarebbero incoraggiati ad esercitare il prezioso ministero della gratitudine nei confronti di Dio, che non dimentica nessuno".

E a proposito del "servizio" della suocera di Pietro il Papa dice:" non è semplicemente una faccenda di donne: non c’è ombra di questa limitazione, nelle parole e nei gesti di Gesù. Il servizio evangelico della gratitudine per la tenerezza di Dio non si scrive in nessun modo nella grammatica dell’uomo padrone e della donna serva. Questo tuttavia non toglie che le donne, sulla gratitudine e sulla tenerezza della fede, possano insegnare agli uomini cose che questi fanno più fatica a comprendere".

Aggiornamento ore 10.45

Al termine della udienza il Papa ha ripetuto"E per favore, non dimentichiamo il popolo martoriato dell’Ucraina in guerra. Non abituiamoci a vivere come se la guerra fosse una cosa lontana. Il nostro ricordo, il nostro affetto, la nostra preghiera e il nostro aiuto siano sempre vicino a questo popolo che soffre tanto e che sta portando avanti un vero martirio".

Ti potrebbe interessare