Papa Francesco nomina i Presidenti delegati del Sinodo sui giovani

Il Papa e i giovani per il Sinodo
Foto: www.synod2018.va
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La XV Assemblea Generale Ordinaria  de Sinodo dei Vescovi sul tema I giovani, la fede e il discernimento vocazionale che si svolgerà da 3 al 28 ottobre prossimo si avvicina e un’altra tappa della preparazione è la nomina di oggi da parte del Papa dei Presidenti Delegati.

Francesco ha scelto  Louis Raphaël I Sako, Patriarca di Babilonia dei Caldei, Capo del Sinodo della Chiesa Caldea in Iraq; il cardinale Désiré Tsarahazana Arcivescovo di Toamasina in Madagascar, il cardinale Charles Maung Bo, S.D.B., Arcivescovo di Yangon in Myanmar; e il cardinale John Ribat, M.S.C., Arcivescovo di Port Moresby in Papua Nuova Guinea.

Il ruolo del presidente delegato il cui incarico cessa con lo scioglimento dell'assemblea per la quale è stato nominato è quello di “guidare i lavori del Sinodo secondo le facoltà attribuitegli nella lettera di delega, secondo l'ordine dei lavori stabilito” e di “attribuire ad alcuni Membri, quando se ne ravvisi l'opportunità, compiti particolari affinché l'assemblea possa applicarsi ai suoi lavori in modo migliore” infine deve “firmare gli atti dell'assemblea. Se ci sono più Presidenti Delegati, tutti firmano gli atti conclusivi dell’assemblea”.

Il sinodo per i giovani ha seguito un fammi no di preparazione che ha coinvolto direttamente i giovani anche grazie ad un sito specifico

Ti potrebbe interessare