Papa Francesco, nuovi consultori della Congregazione delle Chiese Orientali

Dal vescovo Semeraro alla docente di diritto delle Chiese orientali, chi sono i nuovi consultori scelti da Papa Francesco

Il Cardinale Sandri, prefetto della Congregazione delle Chiese Orientali, incontra Papa Francesco durante una plenaria della Congregazione
Foto: Vatican Media / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il vescovo Marcello Semeraro di Albano il nome più noto della nuova infornata di connsultori della Congregazione per le Chiese Orientali. Si tratta di otto nuovi consultori. Tra questi, due vescovi, due sacerdoti, una suora, quattro professori.

Del vescovo Semeraro si sa tutto: guida la diocesi di Albano, ed è il segretario del Consiglio dei Cardinali che Papa Francesco ha nominato per assisterlo nel governo della Chiesa universale e per studiare una riforma della Curia.

L’altro vescovo è Bawai Soro, vescovo di Mar Addai di Toronto dei Caldei. Nato a Kirkuk, in Iraq, trasferitosi con la sua famiglia negli Stati Uniti nel 1976, in origine appartiene alla Chiesa assira d’Oriente, e poi passa alla Chiesa Cattolica Caldea.

Tra i sacerdoti, c’è padre Luigi Sabbarese, scalabriniano, professore ordinario di Diritto matrimoniale nella Facoltà di Diritto Canonico della Pontificia Università Urbaniana, giudice esterno del Tribunale di Prima Istanza del Vicariato di Roma. Serve già come consultore presso la Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli e Referendario del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica.

Quindi, padre Sunny Thomas Kokkaravalayil, gesuita, indiano, vicerettore del Pontificio Istituto Orientale e suor Ionela Cristescu, che appartiene a una congregazione greco cattolica romena fondata in prigione nel 1950 durante il regime comunista in Romania, e che insegna al Pontificio Istituto Orientale fonti di diritto romene.

Entrano tra i consultori anche il professor Giacomo Bertolini, dell’Urbaniana e il professor Federico Marti, della Santa Croce, canonisti. E poi il professor Peter Szabo, che insegna all’Università Cattolica a Budapest, anche lui canonista; e la professoressa Astrid Kaptijn, che insegna all’Università di Friburgo Diritto della Chiese Cattoliche Orientali.

Ti potrebbe interessare