Papa Francesco ricorda il Cardinale Tumi. Ha lavorato per la riconciliazione in Camerun

In un telegramma di cordoglio, il Papa ricorda l'anziano porporato, deceduto il 3 aprile

Il Cardinale Christian Tumi, deceduto il 3 aprile
Foto: Vatican News
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

In un telegramma, Papa Francesco esprime cordoglio per la morte del Cardinale Christian Tumi, porporato camerunense deceduto il 3 aprile all'età di 90 anni. Forza di mediazion in Camerun specialmente durante la recente crisi anglofona, cardinale dal 1988, il Cardinale Tumi è ricordato da Papa Francesco per aver "lasciato un segno indimenticabile nella Chiesa e nella vita sociale e politica del suo Paese, impegnandosi sempre con coraggio nella difesa della democrazia e nella promozione dei diritti".

Papa Francesco indirizza il telegramma all'arcivescovo Samuel Kleda di Douala, arcidiocesi di cui il Cardinale Tumi era emerito. Scrive Papa Francesco: "Apprendendo con dolore della morte del nostro fratello Cardinale Christian Tumi, desidero esprimere le mie condoglianze e la mia orante unione con il  Collegio cardinalizio, la famiglia e i cari del defunto, nonché con tutti coloro che sono stati toccati da questo lutto".

Papa Francesco sottolinea che "raggiunta l'età avanzata, il cardinale Tumi è rimasto sempre disponibile al servizio della pace e della riconciliazione", e ne ricorda i tratti salienti della sua vita. 
 
"Creato cardinale da San Giovanni Paolo II nel 1988 - scrive Papa Francesco - è stato un fedele collaboratore dei Papi assumendo vari incarichi all'interno della Curia Romana". 

Ti potrebbe interessare