Papa Francesco, si comunica con prossimità e tenerezza

Un frame del messaggio
Foto: iMission
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

L'importante è "dire le cose con prossimità, con vicinanza". Papa Francesco lo ha ribadito in un video messaggio per la Giornata di “iMission” che si è svolta ieri sera a Madrid per la formazione gratuita dei missionari digitali di lingua spagnola. Il video è stato diffuso sull'account Twitter degli organizzatori dell'evento .

" iMission" è un'associazione senza scopo di lucro che riunisce persone e istituzioni cattoliche che lavorano sulla comunicazione sin dal 2012 con l'obiettivo di creare una rete di missionari impegnati in internet e di dar loro una formazione sistematica.

"Avanti!" ha detto e ripetuto a tutti i presenti il Papa, "il problema che abbiamo oggi non è tanto quello che dici o quello che non dici, ma come". Ci sono parole che possono essere dette "all'interno di un laboratorio totalmente asettico e inutile"; parole dette "a distanza", non di "grande utilità" e che forse "ispirano qualcosa". Ma l'importante è "dire le cose con prossimità, con vicinanza":

E quando si è in grado di dire le cose con vicinanza e con "prossimità" si esprime la tenerezza. La tenerezza di una carezza, la tenerezza di uno sguardo sereno e semplice. La tenerezza di una parola di incoraggiamento, la tenerezza dell'accompagnare chi resta indietro. La tenerezza di chi soffre gli effetti di questa civiltà dello scarto. Non abbiate paura della tenerezza! La tenerezza nobilita, la tenerezza è il linguaggio di Dio.

Così si presenta il "Padre" "al popolo d'Israele, come "un Padre che porta in braccio il suo bambino. Si presenta con un'immagine di tenerezza" e quindi “non abbiate paura della tenerezza, andate avanti! Impegnatevi con il cuore, allora sì che andrete a "dire" cose di verità, ma non cose asettiche, non cose solo dichiaratorie, non cose di compromesso, ma cose che costruiscono il futuro. 

Ti potrebbe interessare