Per affrontare la crisi climatica la voce di Papa Francesco è più importante che mai

Lo ha detto John Forbes Kerry, inviato speciale del presidente degli Stati Uniti d’America per il clima dopo l'udienza con il Papa

Papa Francesco e John Forbes Kerry
Foto: Vatican Media
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“Il Papa è una delle grandi voci della ragione e una convincente autorità morale sul tema della crisi climatica” e la sua voce oggi “è più importante che mai” di fronte alle emergenze ambientali che affliggono il pianeta. 

Lo ha detto in una intervista a ha detto Vatican News John Forbes Kerry, inviato speciale del presidente degli Stati Uniti d’America per il clima, dopo l’incontro avuto stamane in Vaticano con Francesco.

Secondo quanto riferito, Papa Francesco sta prendendo in considerazione una visita a Glasgow per la conferenza sul clima e si dice che le autorità locali si stiano preparando per questa possibilità.

Kerry ha detto a Vatican News che pensa che il Papa potrebbe partecipare all'evento.

“La sua enciclica Laudato si’ - si legge nella intervista- è davvero un documento molto, molto potente, eloquente e moralmente molto persuasivo. E penso che la sua voce sarà una voce molto importante durante e attraverso la conferenza di Glasgow, a cui credo abbia intenzione di partecipare”.

Prima del suo incontro con il papa, Kerry ha tenuto un discorso alla conferenza “Dreaming of a Better Restart”, un incontro a porte chiuse  ospitata dalle Pontificie Accademie di Scienze e Scienze Sociali, in cui si è parlato anche della cancellazione del debito per i paesi in via di sviluppo e l'azione per il clima per limitare il riscaldamento globale a 1,5 gradi Celsius. 

 

Ti potrebbe interessare