Tre "passi" o consigli per prepararsi a ricevere lo Spirito Santo a Pentecoste

In occasione della solennità di Pentecoste, che quest'anno si celebrerà domenica 5 giugno, P. Hans Zavala, sacerdote dell'Ordine di Sant'Agostino e rettore del Colegio Santa Rosa de Chosica (Perù), compie "tre semplici passi" per prepararsi a ricevere lo

"Pentecoste" (1776). Crediti: Wikimedia Commons - Veneranda Tertulia (CC BY-SA 4.0)
Foto: Wikimedia Commons - Veneranda Tertulia (CC BY-SA 4.0)
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

In occasione della solennità di Pentecoste, che quest'anno si celebrerà domenica 5 giugno, P. Hans Zavala, sacerdote dell'Ordine di Sant'Agostino e rettore del Colegio Santa Rosa de Chosica (Perù), compie "tre semplici passi" per prepararsi a ricevere lo Spirito Santo in questa data speciale. Lo racconta ACI Prensa.

La Chiesa cattolica celebra la festa di Pentecoste cinquanta giorni dopo la Pasqua di Gesù Cristo, per commemorare la venuta dello Spirito Santo su Maria e sugli apostoli.

P. Hans Zavala ha sottolineato all'agenzia ACI Prensa che dopo Pasqua e Natale, la festa di Pentecoste è molto importante per la vita di ogni cristiano, perché gli ricorda la sua missione evangelizzatrice nella Chiesa.
A questo proposito, il sacerdote incoraggia i cattolici a prepararsi a ricevere lo Spirito Santo a Pentecoste con i seguenti tre passi o consigli pratici.

Primo. Purifica la tua anima: riconciliati con Dio, con te stesso e con il tuo prossimo. P. Zavala ha detto che "se vogliamo davvero ricevere lo Spirito Santo come ospite delle nostre anime, dobbiamo fare quello che ogni persona farebbe quando un visitatore viene a casa nostra: pulire la casa. Non possiamo ricevere qualcuno se la nostra casa è sporca, e in questo caso, sarebbe per purificare la nostra anima". Come? Con il sacramento della confessione.

Secondo. Adorna la tua anima: pratica una virtù ogni settimana. P. Zavala consiglia che "dopo aver purificato la casa e tolto tutto ciò che non appartiene adorniamo la nostra anima attraverso le virtù". Scegli di praticare una virtù come la pazienza, la temperanza o la prudenza, o altre, per adornare la tua anima, e ricorda che "più virtù puoi praticare ogni giorno, più ornamenti avrà la tua casa", ha detto il sacerdote.

Terzo passo. Invita lo Spirito Santo a dimorare nella tua anima con la Preghiera dello Spirito Santo. "D'ora in poi, prendi una strofa di questo inno e ripetila per tutto il giorno come un ritornello nella tua mente e vedrai come anche il tuo cuore inviterà gradualmente lo Spirito Santo a poterlo ricevere, non solo quando stai pregando in una cappella, ma tutto il giorno", ha concluso il sacerdote.

 

Ti potrebbe interessare