Un nuovo progetto per "raccontare" la Basilica di San Lorenzo in Lucina a Roma

"Da turista a pellegrino" prevede la "realizzazione di uno spazio di accoglienza" per il visitatore e lo "sviluppo di un nuovo progetto di identità visiva" con la produzione di un inedito audiotour

L'evento di inaugurazione
Foto: VG / ACI Stampa
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

"Così, una semplice visita ad uno dei tanti luoghi della storia può aprirsi alla sorpresa di un incontro significativo che cambia la vita. E un semplice visitatore, un turista distratto, improvvisamente, può scoprirsi pellegrino". E' questo il nobile scopo del nuovo progetto “Da turista a pellegrino”, presentato la scorsa settimana da Monsignor Micheletti e Ilaria D'Uva. Un progetto che, dopo il Pantheon di Roma, vede coinvolta la Basilica di San Lorenzo in Lucina.

"Da turista a pellegrino" prevede la "realizzazione di uno spazio di accoglienza" per il visitatore e lo "sviluppo di un nuovo progetto di identità visiva" con la produzione di un inedito audiotour e di una colonna sonora dedicata al racconto del suo patrimonio artistico.

L’idea di narrazione e di valorizzazione della Basilica di San Lorenzo in Lucina nasce nell’ambito della nuova conduzione delle attività di accoglienza, curate per il parroco, Monsignor Daniele Micheletti, da D’Uva, azienda operativa dal 1959 nel settore dell’interpretazione del patrimonio culturale, della gestione dei servizi e della valorizzazione museale; attraverso la collaborazione con partner, istituzioni, professionisti e creativi, ha sviluppato un rinnovato modo di intendere la visita attraverso la musica e nuove forme di narrazione.

Ilaria D'Uva commenta così ad ACI Stampa: "Con Monsignor Micheletti volevamo sganciare il visitatore dalla sua identità pura di turista e portarlo più verso la sfera del pellegrino. Come lo facciamo? Creando dei progetti di accoglienza come, nello specifico, questa speciale audioguida. C'è la matrona Lucina con la voce di Monica Guerritore che accoglie i pellegrini nella Basilica e li accompagna nella visita,  insieme a musiche composte ad hoc che diventano anche concerti e dischi. Ci piace raccontare un luogo al di fuori dei suoi spazi e di volta in volta aggiungiamo racconti ed emozioni. In questo caso, per promuovere questo percorso, abbiamo pensato a un video con un balletto della matrona Lucina. Ci piace stimolare tutti i livelli emotivi dello spettatore, questo è il nostro scopo. Stiamo preparando la nuova audioguida al Tesoro di San Gennaro in italiano e in napoletano, con molti artisti. Rifaremo anche l'audioguida del Pantheon".

A dar voce all’audioguida infatti sarà l'attrice Monica Guerritore che interpreterà la matrona Lucina, da cui si narra che la Basilica di San Lorenzo abbia preso il nome; e l'audiotour è accompagnato da una colonna sonora originale, composta appositamente da Enrico Gabrielli con 19’40”, una realtà musicale con un approccio trasversale, divulgativo e non gerarchico alla musica classica, elettronica, contemporanea che firma la soundtrack di un audiotour museale per la prima volta.

Monsignor Micheletti sottolinea l’unicità e l’importanza di una visita alla Basilica: “Milioni di visitatori, ogni anno, giungono a Roma: alcuni non immaginano che sia intrisa di fede cristiana, alcuni non sono cristiani, molti non hanno neppure una qualche fede religiosa. Sono turisti dai mille volti, spesso distratti, quasi portati dal flusso delle persone e delle cose. Entrano per visitare un monumento di Roma antica, che appartiene al passato e che mantiene di rado un significato nel presente. Invece la Basilica di San Lorenzo in Lucina ha ancora una sua vita, parla al presente e ha un futuro. È ancora un luogo di raccoglimento e di ricerca, di domanda e di risposta, uno spazio sacro, una Basilica cristiana".

La casa di Lucina divenne il primo nucleo della Chiesa che nel 440 d.C. fu consacrata Basilica da papa Sisto III e dedicata a San Lorenzo, martire morto nel 258 d.C. durante la persecuzione dell’imperatore Valeriano.

Il 26 maggio, giorno della consacrazione di San Lorenzo in Lucina, Yoko Morimyo, violino e Damiano Afrifa, pianoforte, membri degli Esecutori di Metallo su Carta, hanno eseguito all’interno della Basilica una selezione delle musiche originali composte in esclusiva per l'audioguida.

Quello stesso giorno sono anche stati benedetti dal Cardinale Francesco Monterisi i nuovi locali della Basilica al centro di Roma, realizzati da Syremont s.p.a.

 

Ti potrebbe interessare