Vaticano, un esperto di intelligenza artificiale consigliere della Penitenzieria

È padre Paolo Benanti, che è già corrispondente della Pontificia Accademia per la Vita. Insieme a lui, nominato il salesiano Marco Panero. Mentre un ausiliare di Roma è scelto alla “fabbrica dei santi”

La basilica di San Pietro durante la celebrazione di alcune canonizzazioni
Foto: Archivio ACI Stampa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Un ausiliare di Roma alla “fabbrica di santi”, un esperto di intelligenza artificiale e un teologo morale alla Penitenzieria Apostolica. Papa Francesco ha nominato il vescovo Guerino Di Tora come membro della Congregazione delle Cause dei Santi, e ha scelto come consiglieri della Penitenzieria Apostolica padre Paolo Benanti e don Maro Panero.

Il vescovo Guerino Di Tora è ausiliare della diocesi di Roma, delegato per il settore Nord. Sacerdote da 1971, ha, tra i suoi passati incarichi, quello di direttore della Caritas diocesana di Roma, rettore della chiesa di Santa Cecilia in Trastevere, cappellano coadiutore delle carceri di Rebibbia e di Regina Coeli e docente dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose Ecclesia Mater di Roma.

Ausiliare di Roma dal 2009, diventa da oggi membro della Congregazione delle Cause dei Santi.

Due nuovi consiglieri per la Penitenzieria Apostolica, che è il più antico dicastero di Curia ed è il primo dei tribunali della Curia Romana. I consiglieri sono parte della Penitenzieria, così composta: il penitenziere maggiore, il Cardinale Claudio Piacenza, il reggente, Jozef Nykiel, e cinque prelati: un teologo, un canonista e tre consiglieri. Questi costituiscono la Segnatura, cioè i membri del tribunale.

Entra tra i consiglieri Padre Paolo Benanti, del Terzo Ordine Regolare Francescano, specializzato in bioetica e nel rapporto tra Teologia morale, bioingegneria e neuroscienze. Insegnante presso la Pontificia Università Gregoriana, corrispondente della Pontificia Accademia per la Vita, collabora con l’American Journal of Bioethics – Neuroscience ed è membro dello staff editoriale di Synesis.

Altro consigliere di nuova nomina è il salesiano don Marco Panero, 37 anni, con studi alla Pontificia Università Salesiana, Roma Tre e la Gregoriana, e un dottorato sul confronto tra i principali interpreti contemporanei della morale tomista, usando la chiave di lettura dell’Ordo Rationis. Dal 2017, insegna filosofia morale alla Pontificia Università Salesiana.

 

Ti potrebbe interessare