Abusi, condannato ad un anno l'ex arcivescovo di Adelaide

Monsignor Wilson
Foto: Catholic Archdiocese of Adelaide - Facebook
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

L'ex arcivescovo di Adelaide Monsignor Philip Wilson é stato condannato a 12 mesi di reclusione per aver coperto un sacerdote riconosciuto colpevole di abusi sessuali su minori. La condanna per il presule è stata emessa dalla magistratura australiana.

Monsignor Wilson diventa così il presule cattolico più alto in grado ad essere condannato per un reato simile e dovrà scontare la pena agli arresti domiciliari. L'udienza sulla congruità della condanna è stata aggiornata al prossimo 14 agosto. Potrà chiedere la libertà condizionata dopo aver scontato almeno 6 mesi di reclusione domiciliare.

La vicenda per cui Monsignor Wilson è stato condannato risale agli anni '70. Il prelato - allora non ancora vescovo - non avrebbe informato la polizia australiana degli abusi perpetrati dal sacerdote Jim Fletcher, morto poi in carcere nel 2006.

Lo scorso 3 giugno Papa Francesco era intervenuto nominando Amministratore Apostolico “Sede Plena” dell’arcidiocesi di Adelaide il gesuita Gregory O’Kelly, Vescovo di Port Pirie.

"È inappropriato qualsiasi commento", ha detto tramite una nota stampa Monsignor O'Kelly che ha ribadito l'impegno della Chiesa in favore delle vittime degli abusi. "Lavoriamo - ha concluso - per ascoltarli e sostenerli".

Ti potrebbe interessare